close

Estate in Normandia: consigli per un viaggio senza valigia

Estate in Normandia: consigli per un viaggio senza valigia

L’Estate è quella stagione dell’anno in cui tutto diventa più semplice. Primo fra tutti un viaggio all’estero, senza il peso di vestiti ingombranti, stivali e l’immancabile pioggia che riesce a rovinare anche il viaggio più bello. Ma tutto questo ce lo lasciamo alle spalle in vista di una meta che da sempre ha attratto la mia immaginazione.

La Normandia specie in Estate rappresenta una meta ideale per coloro che decidono di investire tempo e denaro alla scoperta di paesaggi unici, architetture suggestive e colori che i pittori impressionisti hanno saputo immortalare così bene sulle loro tele. Certo non stiamo parlando di un viaggio senza valigia in assoluto, perché per quanto ci piaccia viaggiare liberi da ingombranti bagagli, c’è sempre bisogno di quel particolare vestito di cui non possiamo proprio fare meno. Ma si può viaggiare leggeri e la libertà che un piccolo trolley o se preferite uno zaino possono offrire è davvero incomparabile.

I bagagli ingombranti rappresentano un peso e non solo in termini economici in treno, con gli immancabili ingorghi lungo i corridoi; o in aereo con le tasse in più che ci fanno maledire i servizi lowcost. Viaggiare leggeri significa concedersi la possibilità di viaggiare col minimo ingombro possibile.

Che poi la sacrosanta verità per cui il bagaglio di ritorno è sempre più pesante di quello d’andata dovrebbe farci riflettere sull’importanza di ponderare bene quello che dovrete portare nel vostro viaggio estivo in Normandia.

normandia cosa mettere in valigia per visitare

E cominciamo dal vento e dagli abiti adatti a fronteggiare gli improvvisi refoli che si abbattono sulle coste della Francia del nord. K-way e giacche da mare sono un indumento indispensabile per affrontare al meglio la natura imprevedibile, anche in Estate della Normandia. Tenete presente infatti che la regione è esposta alle perturbazioni atlantiche che rendono il clima particolarmente variabile. E comunque in Estate le temperature calde delle ore diurne e quelle particolarmente piacevoli della sera rendono la stagione perfetta per allontanarsi dal caldo opprimente della nostra penisola.

Perché la Normandia è proprio nella sua offerta naturalistica che da il meglio di sé. Scarponcini da trekking e abiti comodi sono un elemento indispensabile per percorrere in tutta comodità i numerosi sentieri lungo le imponenti scogliere della regione. Il paesaggio magico di Etretat con le falesie d’Aval e d’Amont, il roc Vaudieu o l’Aiguille di Belva e la spettacolare galleria costruita dal vento e dal mare attraverso la roccia non lontano dalla spiaggia di Jambourg vi lasceranno senza parole.

Per recuperare l’uso della lingua potrebbe essere opportuna una sosta di qualche giorno presso il pittoresco borgo medievale di Bayeux. Date un’occhiata all’imponete arazzo realizzato su di un tessuto lungo 70 metri che celebra la battaglia di Hastings e la conquista dell’Inghilterra da parte di Guglielmo il Conquistatore. Evidentemente i ricamatori avevano parecchio da raccontare. Ma soprattutto ai tavoli di una delle tante osterie presenti a Bayeux concedetevi un bel goccio di Calvados. Che vi venga in mente di acquistare una bottiglia del leggendario distillato alle mele è una tentazione più che comprensibile.

E dire che siamo solo all’inizio del viaggio. Poco importa, visto che nel corso della vostra vacanza in Normandia di tentazioni come queste ve ne capiteranno più di una. Del resto un viaggio lo si ricorda proprio per quei piccoli ricordi che portiamo indietro con noi. E visto che parliamo di un viaggio senza valigia, o quasi, vale la pena considerare soluzioni alternative che non implichino un salasso al momento dell’imbarco in aereo. Packlink come piattaforma di spedizione di pacchi online è una scelta, oltre che semplice, affidabile. Perché se i miei regali non dovessero arrivare a destinazione non voglio neppure immaginare la mia reazione. Ma spedire all’estero con Packlink significa avere in pochi secondi le tariffe migliori per la vostra spedizione così che a voi non resta che augurare buon viaggio ai vostri souvenir e continuare la vostra vacanza in tutta leggerezza.

Proseguendo il vostro viaggio estivo in Normandia non potrete non arrivare a Mont Saint-Michel, un castello delle fiabe teatro delle più imponenti maree del continente europeo. E qui gli acquisti si sprecano. Lungo la Grand Rue, una stretta via in salita che fiancheggia dimore signorili del XIV e XV secolo i negozi di artigianato vi attrarranno come api con il miele. Se poi siete alla ricerca di autentico artigianato locale, la parte alta della città è il luogo adatto da cui partire. E un ombrello? Visto il clima della regione potrebbe essere l’ideale, ma più che di accessorio parlo di un vero e proprio oggetto di design: l’unico e inimitabile Cherbourg. Sto parlando dell’ombrello diventato un’icona di stile e che proprio nella città normanna di Cherbourg situata nella Normandia nord occidentale viene prodotto da decenni.

E poi c’è Rouen città storica e capitale della Normandia. La sua cattedrale è stata immortalata nel celebre dipinto realizzato dal pittore impressionista Monet. Mentre il suo centro storico con i suoi numerosi mercati delle pulci è il luogo ideale per scovare curiosità di ogni genere: da oggetti di antiquariato a edizioni novecentesche di saggi sulla terra cava!
In Normandia troverete tutto quello o quasi che vi servirà per il vostro viaggio senza valigia.

Il post è sponsorizzato ma tutti i pensieri e opinioni che avete letto sono personali 

 
Tags : come preparare la valigiaconsiglicosa mettere in valigianormandiavacanzeviaggiviaggio in normandia
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

16 commenti

  1. bellissimo questo posto, non avevo mai pensato di andarci prima d’ora, ma adesso ti ringrazio per avermelo fatto conoscere e per i tuoi consigli

     
  2. Non sono mai stata in Normandia ma ho sempre sentito racconti di viaggio affascinanti e leggendo il tuo articolo confermi la meraviglia di questa terra.

     
  3. è uno dei viaggi che voglio fare, la normandia mi affascina tantissimo e le tue foto mi confermano questa sensazione!

     
  4. SOgno di visitare la Normandia da sempre. Trovo che sia una terra piena di fascino tutta da scoprire.Grazie per i consigli.

     
  5. Non sono mai stata in Normandia. Per me l’idea di bagaglio leggero ed essenziale è un pò un’utopia… 😀

     
  6. Non avevo mai pensato alla Normandia come prossima meta di viaggio ma ora devo assolutamente aggiornare la mia lista!! 🙂 mi hai convinto! PS non conoscevo packlink come compagnia/sito di spedizioni, mi devo informare meglio sulle loro trariffe!

     
  7. e’ fra le nostre prossime destinazioni ed essendo una famiglia di 5 componenti, stiamo anche cercando soluzioni nuove per ridurre il bagaglio 😉

     
  8. Questo post mi ha fatto venire voglia di andare in Normandia. E poi, che dire, ho proprio bisogno di un ombrello nuovo. 😉

     
  9. Hai ragione, non serve caricarsi di cose inutili quando si intraprende un viaggio. Oramai quando vado all’estero viaggio solo con il bagaglio a mano. In moto poi, il bagaglio è ancora più limitato. Un giorno raggiungerò la Normandia con il mio sidecar 😉

     

Leave a Response

*

Ho letto e acconsento alla Privacy Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: