close

Perché è importante il gioco delle bambole

il ruolo della bambola nella vita di una bambina, il gioco delle bambole

Con la crescita ogni bambino sviluppa anche la voglia di giocare con tutto quello che gli sta intorno. Spesso troviamo i nostri bambini a creare storie fantastiche con gli oggetti comuni o li troviamo a copiarci nelle mansioni di casa.

Questo perché i nostri bambini stanno crescendo e con l’imprinting che ricevono da noi ogni giorno, imparano gli usi e le abitudini che abbiamo. Toglierli la possibilità di giocare significa limitare l’uso della loro fantasia e creatività, cosa davvero dannosa. Stimolarli con nuove attività è la chiave vincente ma in alcuni casi le nuove attività sono quelle più classiche come il gioco delle bambole.

Chi non ha mai avuto una bambola da bambina alzi la mano! Il gioco delle bambole rimane oggi, per tantissime bambine il gioco preferito per un periodo definito della vita dei nostri figli.

il gioco delle bambole

Il ruolo della bambola.

La bambola è a tutti gli effetti una compagnia per i nostri bambini che la vedono come un essere umanizzato. Questo avviene anche con pupazzetti, peluche, personaggi non necessariamente con la bambola, ma sicuramente il gioco delle bambole accompagna una buona parte del tempo libero di tante bambine.

Il gioco delle bambole non è da banalizzare o confondere con l’istinto materno, ma è da considerare come strumento di crescita e di relazione con gli altri. La bambola è il mezzo con cui il bambino riesce a esternare i suoi sentimenti e rivivere le situazioni della sua vita in un contesto casalingo e intimo che si trasforma nel palcoscenico dove sperimentare la vita. In questo gioco vengono riprese le classiche quotidianità e attenzioni che riceve solitamente il nostro bambino.

Basta fermarci ad osservare per qualche minuto che troveremo le nostre a imboccare, vestire, preparare la bambole per poi farle rivivere delle situazioni familiari realmente, accadute, di gioie e di dolori. I Bambini infatti, proiettano nei giochi tutto il loro vissuto, dal momento felice trascorso con mamma e papà alla sgridata.

Per questo il gioco delle bambole è davvero importante e non va vietato se i nostri figli vogliono giocarci. E’ proprio con questo mezzo che il bambino può crescere, sperimentare il suo comportamento, scaricare la propria rabbia, sperimentare una azione o una frase. La bambola quindi non è più il banale oggetto o gioco per femminucce ma si trasforma in un protagonista su cui i bambini fanno piccole prove di vita.

Sperimentare la vita.

Regalare una bambola diventa quindi un modo di sperimentare la vita, permette di esternare emozioni, di incoraggiare, di coccolare, di prendersi cura.  Non è detto che la bambina ci giochi e comunque non bisogna forzare questo processo. In tutte le culture e da secoli la bambola entra nelle vite delle bambine che la useranno finché ne avranno voglia.

Se si accende la passione per la bambola nelle vostre bambine vi consiglio di coltivare questa passione aggiungendo un passeggino, un lettino, magari dei piattini e cibo finto. In questo modo faciliterete a vostra figlia la ricostruzione della propria vita familiare, per rivivere la quotidianità in modo consapevole e fortificare la crescita personale della vostra bambina.

l'importanza del gioco delle bambole

Bambola e passeggino accoppiata vincente per ogni bambina!

Intorno ai quattro anni il gioco delle bambole si fa più intenso, stimolarlo con una bambola dalle parvenze umane e da qualche accessorio in miniatura si trasforma in un regalo perfetto per tutte le bambine. Da mamma, visto che la mia piccola di cinque anni gioca tantissimo con le bambole ho scelto i prodotti di Globo Giocattoli, che trovo davvero fantastici.

Per questo ho scelto Bubbly Pollicina la bambola della linea Bimbo di Globo. Nel corredo oltre la bella bambola c’è il biberon, shampoo e crema per la pulizia.

Immaginando la faccia di mia figlia, a Bubbly Pollicina ho associato il Dolce Passeggino.  Dolce Passeggino èpieghevole e poco ingombrante in metallo rosa, perfetto per portare a spasso la nuova amichetta, trasformandosi nella mamma perfetta!

 

 

 

Tags : bambolacollaborazionegiocattoliGiochi Bambinigiochi per bambini piccoligioco
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

18 commenti

  1. e’ importantissimo per i bambini il gioco delle bambole e lo è anche per i maschi ma purtroppo l agente non sempre lo sa

  2. Verissimo… giocare con una bambola fa bene, fa crescere con resposabilità e stimola l’istinto di accudimento sia nelle bimbe che nei bimbi! I miei maschietti ad esempio quando vedono le bambole delle amichette ci giocano fingendo che sia una delle tante sia una bimba vera e fingono che sia una possibile sorellina, da cullare e far mangiare, giocare, vestire… ottimo strumento didattico!!! Top!

  3. pur avendo due figli maschi non ho mai vietato loro di accudire i loro bambolotti o peluches; lo trovo molto educativo e utile per le loro relazioni future il prendersi cura di qualcuno..questa bambola è supercarina!

  4. Certo anch’io c’è l’ho avuta una bambola. Giocare con una bambola fra crescere la bambina , la responsabilizza , potrei definirlo un gioco educativo . Un saluto, Daniela.

  5. Pensa che anche mio marito ha giovato da piccolo con le bambole…. Penso che sia un gioco molto più educativo rispetto a tenti altri

  6. Anche mia figlia adora giocare con le bambole è il suo gioco preferito vedo anche quello di tua figlia 😍 che bella

  7. penso che il gioco delle bambole sia un gioco che non andrà mai a “morire”, la considero quasi una tradizione per quanto riguarda i giochi

  8. Adoravo da piccola giocare con le bambole e ancora oggi hanno il loro fascino…le preferisco ai giochi tecnologici e le trovo sicuramente più educative

  9. concordo con te fa davvero bene alla mente giocare con le bambole e stimola la creatività….. un gioco bello ed educativo per ogni bambina

  10. Giusto, giustissimo! Aggiungerei anche che non necessariamente la bambola va regalata solo alle bambine. Proprio perché oggi i confini dei ruoli sociali si sono estesi, giocare con una bambola va bene sia per maschietti che per femminucce. E come hai detto tu, il gioco con la bambola non si limita ad abituarsi al ruolo di madre, ma è proprio utile ad esternare emozioni, importanti nell’interazione con il mondo.

  11. Post davvero interessante! Le bambole sono da sempre i giocattoli preferiti dalle bambine e anch’io da piccola avevo una bambola dalla quale non mi separavo mai!

  12. Ricordo ancora la mia prima bambola io adoravo pettinarla e la pettinai taltmente tanto che era diventata quasi calva poi mi regalarono Belinda la prima bambola che camminava e cantava quanti ricordi le bambole….penso che siano molto importanti nel gioco

  13. Interssante questo articolo, anche io ho sempre giocato con le bambole, ne avevo tante e facevo loro di tutto. Mi divertivo a pettinarle, a vestirle e a farle cantare. Hai ragione, è molto più che un gioco e spero che anche oggi, pur con tutti gli apparecchi tecnologici che ci sono, i bambini riescano ancora a giocare con semplici pupazzetti!. complimenti per il blog, molto bello e scritto molto bene.

  14. Io quando ero piccola avevo la collezione delle barbie e c era un mondo intorno a loro..adesso ho una figlia e la cosa piu importante per me é che giochi nel modo migliore cosi da fare esperienze di vita e stimolare la fantasia e le bambole sono molto importante in tutto questo..

  15. Il gioco delle bambole è uno di quei giochi di ruolo che spesso i bambini hanno bisogno di vivere, ma perchè non farci giocare anche i maschi? 🙂
    Bell’articolo. Grazie.

Leave a Response

*

Ho letto e acconsento alla Privacy Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: