close

dermal piercing: rigetto e infezione come riconoscere i sintomi e intervenire

Il dermal piercing è un piercing ad ancora che si applica sottopelle ed è la nuova frontiera della bodyart che sta spopolando anche in Italia. Bellissimo e sensuale da vedere può essere fatto in qualsiasi punto del corpo ma a differenza del piercing classico, il microdermal ha rischi superiori di infezioni e soprattutto di rigetto. Per evitare queste complicazioni vediamo insieme come riconoscere il rigetto e come comportarsi per salvare il dermal piercing dalla rimozione.

dermal piercing

Come curare e prevenire il rigetto del dermal piercing

Se avete appena fatto il dermal piercing e volete sapere se tutte le procedure per la sua applicazione sono state eseguite correttamente leggete la nostra guida sul microdermal piercing.

Se tutte le procedure per la sua applicazione sono state eseguite correttamente le complicazioni del dermal piercing sono varie. Tra queste le più lievi sono il rossore e gonfiore, il drenaggio, l’emorragia, l’infiammazione. Il dermal piercing inoltre può portare a infezione, formazioni di cisti o cheloidi, reazioni allergiche, edema ma quelle più frequenti sono sicuramente l’incorporamento del gioiello o la sua espulsione.

Per prima cosa è importante sapere che i rischi di infezione e rigetto aumentano nelle persone che hanno la cute più sottile o eccessivamente magra perché la barra del dermal piercing viene applicata sotto i livelli più superficiali della pelle.

Per evitare il rigetto e l’infezione:

  • Effettuare l’ igiene quotidiana ( due volte al giorno ) ma evitare cure eccessive perché troppi lavaggi di acqua e sale bruciano la pelle favorendo l’invasione di batteri
  • Attenzione a non grattarti, penso sempre ad Elettra Lamborghini che grattandosi ha strappato il gioiello microdermal, potete vedere il suo video su youtube.
  • Evita traumi accidentali, pressioni, sfregamenti. Il dermal piercing è un oggetto estraneo che viene inserito nel nostro corpo e come tale, una volta impiantato il rischio di complicazioni ci sarà sempre, anche dopo anni.
  • Evita vestiti con pizzo o rete nella zona del microdermal che rischia di impigliarsi e lasciare respirare la zona evitando anche vestiti stretch nella zona del dermal piercing
  • Evita di esporti al sole, piscine e bagno in mare fino a completa cicatrizzazione
  • Non rimuovere il gioiello da sola ma rivolgiti al piercer per la sostituzione.

I segnali di rigetto e infezione del dermal piercing

Il rigetto del dermal piercing avviene in pochissime ore per questo è importante controllare sempre il foro che non riporti anomalie. In poche parole il brillantino viene letteralmente sputato fuori dalla pelle che comincia a chiudersi inglobando però la barra impiantata. Prima di dirvi cosa vi farà il piercer vediamo insieme come controllare il microdermal e quali sono i segnali di allarme.

La comparsa di rossore, gonfiore e irritazione cutanea sono i primi segnali che indicano un rischio di infezione e rigetto. Per questo motivo prima di prendere altre iniziative è bene lavare la parte con acqua fisiologica e sapone antibatterico, asciugare bene e coprire con un cerotto rotondo. Se dopo qualche ora il rossore non tende a schiarire toccate la pelle.

Se nella zona del dermal piercing è più calda questo significa che si sta infiammando e il rischio di infezione si alza. Provate anche la vostra temperatura corporea. Se avete da 36.8°C a 37.5°C questa alterazione fa sospettare una infiammazione. A questo punto potete prendere del paracetamolo ma se la febbre è superiore il consiglio è quello di interpellare il piercer che lo ha applicato.  Lo stesso vale se al tatto il microdermal vi fa male. Il piercer deve vedere a sua volta il microdermal e consigliarvi una crema antibiotica oppure intervenire. Meglio essere cauti per evitare spiacevoli conseguenze.

In caso di pus, febbre alta, crosticine sospette è importante recarsi dal medico curante per la prescrizione di un antibiotico oltre all’uso topico della crema antibiotica.

Come si riconosce il rigetto del dermal piercing.

Il dermal piercing è un intruso per la nostra pelle. Per questo motivo il nostro corpo appena lo ritiene un nemico lavora per espellerlo e rigettarlo sputandolo fuori.

Il microdermal è composto da due parti. La placca interna e il gioiello incastonato. I segnali di rigetto oltre a quelli sopracitati principalmente sono tre: lieve dilatazione foro, colore scuro e cambio posizione del microdermal.

I segnali di rigetto:

  •  Il foro del gioiello sembra più largo rispetto alla volta precedente questo vuol dire che il corpo si sta preparando ad espellerlo.
  •  Il colore della pelle intorno al dermal piercing si scurisce
  • il microdermal si sta spostando come posizione, inclinandosi su un lato, abbassandosi, rientrando anche in modo lievissimo.

Riconoscere tempestivamente i segnali di rigetto e infezione ci aiuta a intervenire nel miglior modo possibile.

Come si interviene sul rigetto del microdermal

In caso di inglobamento del gioiello nella pelle potete rivolgervi al piercer oppure a un dermatologo. In entrambi i casi quasi sicuramente il vostro microdermal verrà rimosso totalmente. Successivamente servirà una cura antibiotica sia orale che topica. La cicatrice sarà il ricordo del vostro dermal piercing.

In caso di rigetto del microdermal il piercer può consigliarvi una crema antibiotica. E’ difficile che il piercer provi a rimuovere e rimpiantare il gioiello perché i rischi di infezione sarebbero molto alti mentre è più facile che proceda alla rimozione completa per limitare i segni di cicatrizzazione successivi.

Vista la delicatezza dei dermal piercing è davvero importante controllarli ogni giorno o farli controllare da una persona fidata ( se li avete dietro la schiena per esempio ). Non sottovalutate nulla, dal rossore al cambio di posizione del gioiello. Comunicate tempestivamente al piercer che ha applicato il microdermal la vostra situazione e fatevi vedere da lui che ha più esperienza di voi e sa esattamente come comportarsi senza recarvi ulteriori danni.

Potrebbero interessarvi anche:

piercing al naso

septum piercing

piercing ombelico

piercing alle orecchie

piercing alla bocca

 
Tags : #beautytips#trendytipsbeautybenessereconsiglidermal piercingdove comprare piercingmicrodermal piercingpiercing
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

8 commenti

  1. Per evitare tutti questi problemi bisogna rivolgersi a professionisti seri e affidabili Comunque grazie per i tuoi utilissimi consigli

     
  2. Ecco dopo questo post ho ancora meno coraggio di farmi il derma piercing ahah! Però è un articolo utilissimo, è importante capire i sintomi di infezioni in tempo per curarli adeguatamente!

     

Leave a Response

*

Ho letto e acconsento alla Privacy Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi