Cessione del quinto: come richiedere un prestito con Enasarco

Una tra le formule oggi più utilizzate per ottenere un prestito personale è la cessione del quinto dello stipendio o della pensione. Si tratta di una forma di prestito pensata ad hoc per lavoratori dipendenti e pensionati che prevede un rimborso a rate costanti della somma ottenuta in prestito.

In sostanza l’importo della rata concordata (la quale non può in ogni caso superare il quinto del totale netto dello stipendio o della pensione) viene rimborsato al soggetto finanziatore direttamente dal datore di lavoro o dall’istituto che eroga la pensione. Questi ultimi trattengono la relativa somma dal totale degli emolumenti dovuti per lavoro subordinato oppure per trattamento pensionistico. Per tale motivo questa forma di prestito viene anche chiamata “prestito garantito”.

prestito con Enasarco

Se siete lavoratori dipendenti oppure pensionati potrete quindi usufruire di questa tipologia di prestito personale sicuramente molto pratica per via del fatto che il rimborso della rata dovuta avviene in maniera automatica, sgravandovi dall’incombenza di dover effettuare versamenti e/o calendarizzare le scadenze.

On line è possibile reperire varie e dettagliate informazioni sulla cessione del quinto di stipendio e pensione.

Al riguardo, si segnala il portale Chescelta sul quale potrete documentarvi in modo completo in materia e scoprire se questa soluzione di prestito fa al caso vostro.

Tra gli Enti che offrono ai propri dipendenti e pensionati la possibilità di accedere alla cessione del quinto vi è Enasarco, l’Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e Rappresentanti di Commercio.

La Fondazione Enasarco gestisce forme di pensioni integrative obbligatorie per gli Agenti e Rappresentanti di Commercio e fornisce assistenza e percorsi formativi e di qualificazione professionale a favore dei propri iscritti, amministrando centinaia di migliaia di posizioni contributive.

Per ottenere il prestito occorre che le somme siano erogate da intermediari finanziari iscritti nell’elenco generale previsto dall’art. 106 del D. Lgs 385/1993 e che abbiano, come oggetto sociale, l’attività di concessione di finanziamenti.

I pensionati, al fine di ottenere da Enasarco un certificato che attesti qual è la massima quota di pensione che può essere oggetto di cessione, certificato che andrà poi presentato all’intermediario finanziario, devono scaricare l’apposito modulo nel box “Documentazione” e scrivere alla Fondazione:

  • una raccomandata A/R all’indirizzo: Fondazione Enasarco – Servizio Prestazioni – Via A. Usodimare, 31 – 00154 Roma; oppure
  • una PEC (posta elettronica certificata) all’indirizzo: [email protected]

Enasarco mette a disposizione vari canali per ottenere informazioni ed assistenza.

In particolare, chiunque abbia necessità di supporto in merito alla propria richiesta di cessione del quinto può:

  • inviare una e-mail alla sede Enasarco più vicina, rintracciabile sul sito della Fondazione;
  • inoltrare una richiesta agli indirizzi di posta reperibili tramite accesso alla propria area personale “inEnasarco”;
  • telefonare al Contact Center di Enasarco;
  • scrivere una e-mail agli esperti Enasarco di cessione del quinto tramite il link dedicato.

Maggiori dettaglio sull’operazione di cessione del quinto con Enasarco, ivi inclusa la procedura da seguire e l’elenco dei documenti che occorre presentare, possono essere trovati in questo approfondimento.

Va segnalato che al fine di garantire ai propri pensionati un’ottima qualità del servizio e più vantaggiose condizioni di mercato, la Fondazione Enasarco ha approvato una Convenzione-tipo che indica in maniera tassativa i tassi di interesse massimi applicabili ai prestiti effettuati con cessione del quinto.

Ciò naturalmente consente agli iscritti Enasarco di essere agevolati nell’accesso ai finanziamenti.

Per poter sottoscrivere tale convenzione ed essere inseriti tra gli intermediari accreditati da Enasarco, gli istituti finanziari interessati ad entrare a far parte di questo sistema possono consultare sul sito i dettagli della “Procedura di adesione”. In alternativa, gli istituti che non intendessero aderire dovranno comunque presentare la richiesta di accreditamento ad Enasarco, previa accettazione delle disposizioni dettate dall’Ente in tema di cessione del quinto.

Sul sito di Enasarco è disponibile per la consultazione l’elenco delle società finanziarie che ad oggi hanno sottoscritto la Convenzione.

Tags : consigli per famigliafinanziamentoprestito
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

Lascia un commento / Leave a Response