Moda anni ’80, tendenze moda yuppie, paninari e squinzie

Gli anni ’80 sono stati un decennio molto intenso e particolare in tutti gli ambiti. Un’esplosione di avvenimenti mediatici e socioculturali che hanno portato il mondo a conoscere rapidamente nuove forme e stili grazie alla tv via cavo, ai video clip e ai film di nuova generazione che hanno dato una svolta all’intera società. E’ proprio grazie alla presenza costante dei riflettori e al passaparola mondiale a colpi di immagini, video e programmi televisivi che il fenomeno globalizzazione comincia il suo corso senza più fermarsi.

Influenze dal piccolo schermo

Per quanto riguarda la moda anni ’80 c’è da dire che questo decennio è stata una sfida per ogni stilista che doveva dare il meglio di sé per non fallire. La globalizzazione, il potere dei mass media, i nuovi numerosi influencers internazionali portavano nelle case nuove mode e stili. Per questo motivo i marchi di moda più importanti puntano tutto sulla nuova immagine che vede come protagonisti i giovani e la cura e la bellezza del corpo. Ed ecco che oltre ai capi sporty ma eleganti si affiancano anche la promozione all’attività fisica. I divi musicali e televisivi sono tutti ben tenuti, curati, l’aerobica è l’attività che le donne possono svolgere anche a casa davanti alla televisione che nel frattempo si è evoluta, è entrata nelle case di tutti ed è finalmente a colori e con programmi televisivi e film che annunciano a gran voce l’arrivo del tanto atteso “progresso”.

Tendenze moda anni ’80

La Haute Couture Francese viene circoscritta definitivamente all’élite e Parigi viene incoronata definitivamente come Capitale della Moda Mondiale e tutti gli stilisti che vogliono emergere e sperimentare si trasferiscono lì.

Gli Stilisti Italiani che nascono negli anni ’80 sono Armani, Dolce & Gabbana, Ferré, krizia, Missoni, Versace. Negli anni ’80 anche il marchio Benetton si impone sul mercato italiano con le sue linee colorate e di qualità.

Cindy Lauper anni '80
Cindy Lauper cantante icona anni ’80

Dall’altra parte, dall’America i nuovi influencers hanno portato al tramonto la Famiglia Bradford e i mitici di Happy Days e hanno un nuovo aspetto: sono come i protagonisti di film cult come Una Donna In Carriera, Schegge di Follia e nuove sit-com che propongono come moda la donna manager, con giacche con spalle importanti, gonfiate con spalline super imbottite, gonne e pantaloni tailleur una vera rivoluzione per la moda femminile più mascolina e allo stesso tempo sensuale. Dall’altra parte icone femminili come le cantanti Madonna e Cindy Lauper spaccano il piccolo schermo grazie ai video clips, con il loro look apparentemente trasandato in cui biancheria intima, pizzo, collant, dove i protagonisti sono eros e forma fisica curata. La musica sicuramente ha influenzato notevolmente lo stile di vita degli anni ’80 e portato allegria nella vita di chi giovane e pieno di energie li ha vissuti. Ricordiamo che negli anni ’80 gli influencers internazionali sono nati anche Michael Jackson, George Michael, Simple Minds, Blondie, The Bangles, Kate Bush, ma anche Aerosmith, INXS e tanti altri che hanno rivoluzionato il modo di vivere di tantissimi giovani senza contare la rivalità tra Duran Duran e Spandau Ballet! Della musica italiana ricordiamo invece Antonello Venditti, Gianna Nannini,Vasco Rossi, Zucchero, Luca Carboni e ancora Eros Ramazzotti e Jovanotti ( agli esordi ) mentre come band rock i Pooh.

La disco music era davvero amata e in quegli anni un personaggio davvero incredibile faceva ballare tutti! Alberto Camerini, mitico che ancora oggi ricordo col sorriso!

Paninari e sfitinzie

In Italia un fenomeno che ha preso piede negli anni ’80 è quello dei Paninari e le Sfitinzie. Nati nella Milano Bene e successivamente diffuso in tutta la penisola questa moda prevedeva abbigliamento esclusivamente di marchi noti. I paninari e le squinzie ( le donne dei paninari ) avevano un dress code molto rigoroso: erano tutti vestiti con giacconi imbottiti, jeans firmati, scarponi o stivali da mandriano Armani, Levi’s, Uniform. Durango Timberland. Moncler, in inverno mentre in estate scarpe da barca o sportive come Converse New Balance, Superga, maglie a coste, polo, Avirex, Americanino, Felpe Best Company e cinture El Charro senza contare la linea Naj Oleari molto amata dalle ragazze.

moda anni '80 i paninari

Le donne della corrente paninari, dette sfitinzie o squinzie indossavano in questo stile di moda, abiti attillati corti, minigonne colorate abbinate a fuseaux o calze a rete giacche in jeans o oversize, maglioni oversize colorati abbinati a scarpe in tela o tacchi a spillo. Il fenomeno dei Paninari e Sfitinzie è stato un fenomeno anche sociale visto che era abbracciato solo dalle classi sociali più elevate e che potevano permettersi guardaroba griffati. Ad ogni modo alcuni dei brand amatissimi negli anni ’80 sono rimasti degli evergreen ancora oggi!

Gli Yuppie e la disco

moda yuppie donna e uomo anni '80

Negli anni ’80 la vita era felice, spensierata, c’era benessere e lavoro per tanti, la sera si usciva a divertirsi per locali e discoteche, a ballare senza pensieri e soprattutto senza censura. La moda anni ’80 infatti è molto audace ed erotica, basta guardare i film italiani di quel periodo, le classiche commedie all’italiana per stupirsi di quanta libertà sessuale c’era allora anche in termini di moda femminile.

Mentre la moda maschile si divideva tra lo stile yuppie tra abiti griffati, orologi costosi e cravatta e mocassini, e i paninari, dalle felpe colorate, jeans e scarpe in tela sempre griffate, la moda femminile per il tempo libero vedeva come protagoniste le donne yuppie e le sfitinzie.

Le donne yuppie amavano indossare tailleur con pantalone o gonna con giacca con spallina, pantaloni a sigaretta a vita alta, gonne a tubo, abiti da sera con profonde scollature e braccia coperte.

Parola d’ordine della moda degli anni ’80 era divertimento. Qualsiasi fosse lo stato sociale la voglia di fare carriera, di avere una posizione e poter godersi la vita e il tempo libero erano fondamentali per donne e uomini di qualsiasi età. Le discoteche e i locali notturni erano frequentati come le case private che ospitavano spesso feste e party esclusivi. Sicuramente gli anni ’80 sono stati anni felici e spensierati e lo stile colorato e divertente di chi li viveva lo dimostra ampiamente per poi cambiare completamente direzione con i nuovi fenomeni influencers degli anni ’90.

Tags : anni 80moda anni 80tendenze moda
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

6 commenti

  1. Io ho vissuto poco le mode degli anni 80, perchè ero una bambina.
    Ma ricordo tutto, i cantanti, i telefilm in tv e soprattutto i paninari!

  2. Negli anni 80 ho fatto l’infanzia e ricordo molto bene come si vestiva mamma con le mega spalline e le maglie colorate da tante paillettes…io sono più da anni 90!

Lascia un commento / Leave a Response