I 5 migliori rimedi per chi soffre di pressione bassa

Quando parliamo di bassa pressione del sangue, detta anche comunemente ipotensione, facciamo riferimento alla situazione nella quale la pressione è inferiore rispetto ai normali livelli che si attestano intorno ai <115/75 mmHg. Quando si ha questo problema la qualità della vita peggiora rapidamente.

La pressione sanguigna di ogni individuo, cambia naturalmente durante il giorno. Il corpo umano, infatti, regola e bilancia in maniera costante la pressione sanguigna. Questo processo è di fondamentale importanza per garantire ed assicurare che ogni parte del corpo – compresi cervello, cuore e polmoni – si trovi nella condizione ideale per ricevere un giusto apporto di sangue e ossigeno. La bassa pressione sanguigna può, quindi, essere fisiologica e addirittura potrebbe non causare alcun sintomo o essere motivo di preoccupazione.

Ci sono casi, però, nei quali la costante pressione bassa è causa di fastidi e problematiche. Con la pressione bassa, tutti i movimenti risultano difficili da effettuare, la lucidità di pensiero è carente e anche un movimento sbagliato o un’eccessiva attività fisica può portare a uno svenimento. Per questo motivo è bene non sottovalutare il problema e per migliorare le proprie condizioni serve davvero poco. Per questo motivo abbiamo selezionato i cinque migliori rimedi per la pressione bassa:

1) Bere a sufficienza e seguire una dieta equilibrata

Uno dei principali motivi per i quali la pressione si abbassa, è dato dalla mancanza di acqua nell’organismo. Bere poco è uno dei problemi principali che portano ad avere un abbassamento di pressione. Soprattutto d’estate, quando si suda molto, o magari in presenza di una malattia che porta a vomito o diarrea è di fondamentale importanza idratarsi nella maniera più corretta, in quanto un’eccessiva perdita di liquidi può portare inesorabilmente ad un abbassamento di pressione. Per quanto riguarda l’alimentazione è consigliabile seguire una dieta il più possibile equilibrata e ricca di ferro, che è alleato di una buona pressione. Questo consiglio è tra i più importanti e viene dato anche qui su inversaonlus.

2) Mangiare poco e spesso

Al contrario di quanto si pensi, è molto semplice avere la pressione sanguigna bassa dopo aver mangiato un pasto abbondante, soprattutto per quanto riguarda gli anziani. Questo caso si verifica perché il sangue scorre nel tratto digestivo dopo aver mangiato e normalmente, la frequenza cardiaca aumenta per aiutare a bilanciare la pressione sanguigna. La pressione sanguigna bassa può quindi essere contrastata mangiando pasti più piccoli favorendo il consumo di cibi idratanti e anticaldo. Inoltre, limitare i carboidrati può aiutare a mantenere la pressione sanguigna più stabile dopo aver mangiato. Si tratta di piccoli accorgimenti che possono comunque rivelarsi molto utili.

3) Mangiare più salato

Il sodio, è risaputo, aiuta ad aumentare la pressione sanguigna. Tuttavia, può anche aumentarla troppo e portare anche a malattie cardiache. E’ quindi consigliabile rivolgersi al proprio medico per capire quale sia l’apporto di sale più giusto per contrastare la pressione bassa, senza andare però ad incidere in maniera negativa su altri aspetti della salute.

4) Mangiare liquirizia, ogni tanto

Forse non lo sanno in tanti, ma la liquirizia è un’alleata contro la pressione bassa. Ogni tanto, mangiare una liquirizia, quindi, è un toccasana per mantenere la pressione a livelli accettabili. E’ comunque sconsigliato farne abuso, in modo da non ottenere l’effetto contrario e aumentare la pressione in maniera eccessiva.

5) Evitare gli sforzi fisici a digiuno

E’ risaputo: ogni persona dovrebbe evitare uno sforzo fisico a digiuno, proprio perchè la pressione può avere dei picchi molto bassi. Questa raccomandazione è ancor più importante per tutti coloro che soffrono di ipotensione. E’ importante stare molto attenti e cercare di limitare gli sforzi sia se si è a digiuno che quando le temperature sono più elevate e usare un abbigliamento anti caldo. L’eccessivo calore, infatti, contribuisce agli abbassamenti di pressione, soprattutto quando non si beve abbastanza.

Bastano poche accortezze per avere, quindi, una pressione sanguigna il più controllata possibile ed evitare eccessivi picchi che possono portare a svenimenti e malori di vario genere. Bere molto, seguire una dieta sana e non strapazzarsi possono essere già le chiavi fondamentali per contrastare la pressione bassa.

Tags : benesseresalute
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

7 commenti

  1. Io soffro di pressione bassa e confermo che sono consigli ottimi e naturali. Se non seguo queste semplici regole, a volte svengo. Con questi accorgimenti capita più raramente!

  2. Purtroppo mi capita talvolta di avere la pressione bassa e di essere pervasa da una brutta sensazione generale di malessere. Di solito cerco subito di mangiare qualcosa di salato e non dolce per stare un po’ meglio. Talvolta funziona e talvolta no. Cercherò di seguire anche i tuoi suggerimenti.
    Maria Domenica

  3. Ho sempre sofferto di pressione bassa, da ragazzina mi capitava di svenire. Mi è successo persino in metropolitana e sono finita all’ospedale in ambulanza. è davvero un brutto problema

Lascia un commento / Leave a Response