Anemone fiore cure e manutenzione, leggenda e significato

L’anemone dei boschi, chiamato anche ” fiore del vento ” grazie alla mitologia greca, è un fiore appartenente alle Ranunculaceae che fiorisce nelle stagioni intermedie, con il clima più temperato. E’ il primo fiore che annuncia l’arrivo della primavera e solitamente si scova nei boschi, dove fiorisce in modo elegante e naturale. Ha un grande impatto visivo per le sue foglie verdeggianti rigogliose. Gli anemoni sono fiori molto delicati e non amano la luce diretta del sole, per questo motivo prediligono zone in penombra o sotto gli alberi. Per questo motivo, se avete un giardino all’ombra o un piccolo bosco, potete coltivare gli anemoni, che sono fiori ornamentali davvero bellissimi da vedere.

Anemone fiore cure e manutenzione, leggenda e significato

Per prima cosa è importante sapere che queste piante oltre a fiorire nelle mezze stagioni e amare la mezz’ombra, necessitano di un suolo fresco e leggero, acido o neutro. Il fiore in sé è molto delicato e i suoi colori vanno dal bianco, giallo, rosa al blu. Proprio queste colorazioni particolari lo rendono perfetto come fiore decorativo.

Anemone fiore cure e manutenzione, leggenda e significato
anemone di bosco

Significato dell’anemone

L’anemone è un fiore bellissimo e delicato e il suo significato ricorda l’abbandono, il rimpianto, data la brevità della sua fioritura. Proprio il breve decorso della sua vita ci ricorda che le cose belle durano poco, come alcuni amori, emozioni e momenti che però rimangono impressi nel nostro cuore, quindi un sentimento bellissimo ma essenziale. La tradizione cristiana racconta che questo fiore sia nato dal sangue caduto dai piedi di Gesù crocefisso sulla croce. Proprio per questo l’anemone acquisisce anche il significato di speranza che nasce dopo la tristezza. Questo fiore proprio per questo motivo è molto triste ma il suo fascino è davvero incredibile.

L’anemone nella mitologia greca

I miti greci descrivono Anemone come una bellissima ninfa. Due venti, Borea, il vento freddo di tramontana e Zefiro, il vento che soffia di primavera, si erano innamorati di questa affascinante creatura e nella lotta per contendersela scatenarono bufere facendo arrabbiare la Dea della Vegetazione Flora che, gelosa della ninfa la trasformò in un fiore, legandola ai due dei per sempre. In primavera Zefiro l’avrebbe fatta schiudere mentre in autunno la fredda presenza di Borea le avrebbe fatto perdere i petali.

L’habitat ideale dell’anemone e manutenzione

Questo fiore che non supera i trenta centimetri di altezza, cresce su piante erbacee perenni e bulbose per questo favorisce ambienti boschivi e all’ombra. I bulbi sono piccoli e vanno interrati abbastanza in superficie per permettergli di svilupparsi correttamente. Solitamente si usa l’anemone per creare dei cespugli colorati o vasi mixando varietà differenti di colore tra loro per un effetto variopinto molto bello e ordinato.

Anemone fiore cure e manutenzione, leggenda e significato
  • Posizionare l’anemone al riparo dai venti, vicino a muri o siepi.
  • Se in vaso, durante i mesi estivi posizionatelo a mezz’ombra perché non ama molto il caldo
  • In inverno, per proteggerlo dal freddo, coprite il terreno con uno strato di foglie o paglia.

Questo fiore va innaffiato con regolarità durante il periodo della fioritura e il terreno deve restare sempre umido ma non con ristagni di acqua per evitare che i bulbi marciscano. Quando il periodo di fioritura termina bisogna terminare l’innaffiatura per farli seccare. Successivamente è necessario rimuovere i bulbi per metterli a riposo per l’inverno a meno che non sia un inverno mite, in quel caso si possono lasciare nel terreno nell’attesa della prossima fioritura.

Anemone fiore cure e manutenzione, leggenda e significato

Il fiore dell’anemone dei boschi si riconosce per la sua corolla bianca da cinque o sei petali, Insieme agli altri suoi simili, sembrano tante piccole stelle nel sottobosco che poco prima della primavera, si trasforma in un meraviglioso e suggestivo tappeto fiorito. Questo è il motivo che porta sempre più famiglie ad abbellire il proprio giardino o vasi con questi fiori discreti ma bellissimi.

Curiosità

Questo fiore è bellissimo anche quando sta per piovere. Quando percepisce la pioggia, l’anemone inclina a mo’ di inchino il capo verso la terra mentre i petali si chiudono intorno agli stami e pistilli per proteggerli. Anche in questo movimento ben visibile in questi momenti ritorna in mente la mitologia greca e la riconoscenza verso i due venti che innamorati di Ninfa, ancora oggi continuano a rincorrersi nei boschi, soffiando tra gli alberi.

Tags : consigli per casafiorifiori giardirnogiardinopiante e fiori
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

8 commenti

  1. Da lontano nel prato sembrano margheritine ed invece sono completamente diverse! Grazie per aver condiviso queste curiosità circa il fiore del vento!

  2. Leggendo il tuo post mi sono resa conto che non vedo anemoni da tantissimo tempo, avevo persino dimenticato la loro delicata semplicità

Lascia un commento / Leave a Response