Come limitare i campi elettromagnetici e proteggere la nostra casa

I campi elettromagnetici che ci circondano in casa sono davvero tantissime. Pensate al vostro smartphone, a tutti gli oggetti elettronici presenti nella vostra casa, la tv, la radio e la linea wifi. Tutti questi oggetti che troviamo nelle nostre case o come dotazione personale come lo smartphone hanno conseguenze sul nostro corpo e sono classificate, secondo lo IARC come fonti cangerogene di classe 2B. Per questo motivo è importante cercare di limitare queste fonti e proteggere dall’elettrosmog la nostra casa.

Al giorno d’oggi, in casa è presente almeno una fonte elettromagnetica che si attiva durante l’uso di un dispositivo elettronico. Basta dunque ascoltare la radio, guardare la tv o accendere il computer per attivare le onde elettromagnetiche che non si vedono ma che possono fare danni alla saluta umana.

Una casa moderna, domotica, funziona esclusivamente attraverso batterie e di conseguenza, più dispositivi sono in funzione più aumentano i campi elettromagnetici e le loro radiazioni.

Pensate semplicemente agli smartphone che funzionavano a 3G ( ora sta arrivando la nuova tecnologia 5G che sembra faccia danni ben peggiori.. ). Uno studio del 2011 dello IARC ha dimostrato che uno smartphone 3G emette radiazioni 100 volte superiori a quelle trasmesse dalle antenne radio. Pensate dunque a uno smartphone in cui è attivo il GPS e altre funzioni quanto può essere nocivo.

Come difendersi dunque dai campi elettromagnetici?

ridurre i campi elettromagnetici in casa

  • Prima di tutto per la nostra sicurezza personale, è bene usare lo smartphone con moderazione e attivare la modalità aereo, spegnerlo la sera o quando è in carica. Se bisogna effettuare delle telefonate è meglio usare delle cuffie non wifi ma di quelle collegate con cavo, oppure usare il vivavoce mantenendo il dispositivo a distanza dal nostro corpo.
  • Evitare l’uso del bluetooth e wi fi.
  • Per chi usa il pc portatile è bene usarlo non attaccato alla presa soprattutto se si appoggia sulle gambe.
  • Per quanto riguarda la sicurezza in casa è bene limitare tutte le fonti di onde elettromagnetiche dalla camera da letto e dalle camerette dei bambini. Meno dispositivi elettronici ci sono intorno a noi durante il riposo meglio è per la nostra salute. Anche la sveglia va posizionata almeno a 70 cm di distanza dal letto.
  • Allo stesso tempo è meglio evitare l’uso di più apparecchi simultaneamente per ridurre l’intensità di elettrosmog.
  • Per chi usa il wi fi spegnerlo durante le ore in cui non viene utilizzato. Lo stesso vale per tutti i dispositivi elettronici dalla tv alla radio, da scollegare togliendo la spina.
Come limitare i campi elettromagnetici e proteggere la nostra casa

  • Riempi la casa di piante depurative e piante anti elettrosmog come le piante grasse, felci e cactus che assorbono gli agenti inquinanti in modo silenzioso ed ecologico.
  • Allo stesso tempo utilizza dispositivi anti radiazioni come ad esempio le cover anti radiazioni degli smartphone per ridurre i campi elettromagnetici, i bottoni anti radiazioni che si attaccano con adesivi sui dispositivi elettronici e i tessuti schermati per limitare le radiazioni dal corpo, utilissimi nei neonati e nelle donne in gravidanza.

Tags : casa modernacasa tecnologicaconsigli per la casacose di casa
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

5 commenti

  1. Non avebp mai pensato a quante fonti elettromagnetiche ho in casa e soprattutto dove dormo. Cercherò di spegnere di più lo smartphone.

  2. purtroppo se da un lato la tecnologia ci aiuta da l’altro ci danneggia …siamo circondati da campi elettromagnetici in aumento in modo esponenziale dal 1900 ad oggi

  3. daccero interessante il tuo articolo, è vero spasso non ci pensa ma per la nostra salute è molto importante compiere tali azioni…… soprattutto in questi giorni di reclusione in casa

  4. Ciao lo sai che già metto in pratica molti dei tuoi consigli, spegno wi fi, e smartphone almeno la notte, meglio stare attenti, grazie dei suggerimenti

Lascia un commento / Leave a Response