Tinta schiarita o sbagliata: come eliminare il rosso dai capelli tinti a casa

Il colore artificiale dei capelli è bello appena fatto. Piano piano, tra lavaggi e scorrere del tempo, la tinta o la colorazione si stinge e spesso lascia dei riflessi aranciati, giallastri o rossastri che non ci piacciono più. A questo punto ci troviamo davanti a due scelte. O rinnoviamo la colorazione per darle nuova vita oppure li tingiamo di un altro colore cercando di eliminare il rosso dai capelli tinti. In questo post troverete consigli utili su come sistemare la colorazione dei capelli direttamente a casa vostra, senza ricorrere all’aiuto del parrucchiere.

Il colore che si stinge, l’esposizione al sole e agli agenti atmosferici sono le cause principali che portano il colore dei capelli tinti a variare. Molte tinte, anche castane e scure possono variare la loro colorazione lasciando riflessi rossi. Questi riflessi sono dovuti al pigmento rosso che è contenuto in modo naturale dal capello e alla colorimetria da cui è composta la colorazione per capelli che scegliamo di fare.

Perché i capelli diventano rossastri dopo aver fatto la tinta

Il pigmento rosso è contenuto principalmente nelle tinte rosse e con la scritta “dorato”. Per questo motivo per evitare di ritrovarsi coi capelli rossi è meglio scegliere le tinte con la scritta naturale o cenere.

Chiaramente per eliminare il rosso dai capelli la soluzione definitiva è quella di attendere che le lunghezze crescano per poi tagliarle. Il problema è che che il rosso nei capelli compare spesso e volentieri a chi è abituata a tingerli perché colorazioni di tendenza spesso per avere quei riflessi multicolori e caldi contengono i pigmenti rossi in buona quantità. Per questo motivo i due rimedi più pratici e veloci da fare per limitare il problema dipendono dal colore di base dei vostri capelli.

come togliere il rosso dei capelli tinti a casa

Rimedi in base ai colore naturale dei capelli

Per eliminare il rosso dai capelli il primo pensiero da fare è verso il colore naturale dei vostri capelli. Se il colore è scuro potete tingere nuovamente i capelli con una tinta scura, tanto lo siete già, che non abbia riflessi dorati. Le tinte da supermercato non sono create al momento come quelle del parrucchiere quindi è necessario conoscere i pigmenti che contengono per selezionare quelle con sottotono freddo, che non contengono pigmenti di rosso. Sono da favorire tinte senza ammoniaca e tono su tono che contengano i colori cenere o verde che vanno a contrastare l’effetto rossastro.

Un’altra opzione più naturale è fare l’henné indiano, indigo, indicato per le sue tonalità fredde che spegne i riflessi caldi, quindi i rossi e gli aranciati, in modo efficace e più naturale.

Se avete capelli più chiari, è bene scegliere di usare prodotti per il lavaggio dei capelli professionali e specifici per capelli tinti che aiutano a preservare la nuova colorazione il più a lungo possibile senza farla scaricare. Tra questi c’è la linea con shampoo, balsamo e maschera blu che servono a correggere il colore delle castane ed è utilizzato solitamente per evitare il giallo e il rossiccio nei capelli tinti grazie alla sua azione di color correcting che ci permette di mantenere la profondità del colore castano senza farlo alterare.

Come rimuovere o alleggerire la tinta sbagliata dai capelli

Nel caso in cui avete sbagliato a tingere i capelli, cosa che può succedere soprattutto quando si acquistano colorazioni del supermercato dove le immagini non rispecchiano mai il colore definitivo sui vostri capelli, per togliere il rosso dai capelli o per alleggerire il colore ottenuto si possono provare i seguenti rimedi:

Lavaggio ripetuto dei capelli. Lavando ripetutamente i capelli si fa scaricare più velocemente il colore. Potete dunque lavare i capelli giornalmente con shampoo neutro e non per capelli colorati, per ottenere una gradazione sempre meno intensa della colorazione sbagliata.

Maschera per capelli fai da te: preparate una maschera per capelli ( dosi per una maschera per capelli medio corti ) con due cucchiai di balsamo, tre cucchiai di bicarbonato, otto cucchiai di aceto di mele e un cucchiaio di acqua calda. Mescolate bene il composto e applicatelo sui capelli già lavati con shampoo e umidi. Massaggiate delicatamente su tutta la chioma e lasciare agire mezz’ora. l’aceto di mele spegne il colore rosso e aiuta a far scaricare la tinta sbagliata.

Tea Tree oil. Anche quest’olio essenziale ha la capacità di attenuare il colore dei capelli. Per applicarlo correttamente si uniscono alla dose abituale di shampoo due gocce di olio tea tree oil.

Consigli finali

Chiaramente la copertura totale con una nuova tonalità di colore è sicuramente la scelta migliore da fare quando il colore dei vostri capelli risultano spenti e tendenti all’arancio. Questa opzione è anche quella che vi farà il parrucchiere, che prima eliminerà il colore dalla vostra chioma e poi la trasformerà con una nuova colorazione. Chiaramente, potete decolorare i capelli a casa vostra se siete capaci, altrimenti vi conviene recarvi da un parrucchiere che vi farà un colore simile a quello vostro naturale ma poi dovrete comunque usare prodotti specifici per la manutenzione della chioma!

Tags : #beautytipscapelliconsigli per capelliprodotti per capelli
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

12 commenti

  1. Ma non saprei…il rosso così come il biondo tendono sempre a riuscire e si deve star li a tingere ogni volta per coprire…mia figlia ha avuto lo stesso problema…motivo per cui penso che prima di star li a colorarsi i capelli, specie se non si ha necessità, è meglio pensarci bene. Le tinte sono tossiche, e quelle naturali coprono molto meno e soprattutto non durano a lungo e non coprono mai benissimo. Tua figlia sta bene anche rossa comunque

  2. Sono reduce da una hennata di almeno un anno fa… non sopporto più nemmeno i riflessi rossi! Seguirò il tuo consiglio, e ci darò dentro con l’indigo.

  3. Per fortuna non ho mai tinto i capelli, perchè ho sentito dire tante volte quanto è difficile eliminare per bene il colore restante e quindi credo che per molti il tuo articolo sia utilissimo:)

  4. Io dengo i capelli sempre e solo di nero, non ho mai cambiato colore. Ma terrò ben a mente i tuoi consigli nel caso succeddesse qualche incidente di percorso

  5. Purtroppo in passato mi è capitato di sbagliare colore e di ritrovarmi con uno strano effetto tra il rosso e l’arancione in testa. Ho risolto con la tinta più scura, del mio colore naturale.
    Maria Domenica

  6. Io ho i colpi di sole biondo e non ho mai fatto la tinta anche se in questo periodo sono molto tentata, ma appunto ho il terrore di sbagliare qualcosa!

  7. Io faccio l’henné, quindi il rosso é quello che voglio ma mi segno i tuoi suggerimenti, metti il caso che un giorno cambiassi idea

  8. Ho avuto questo problema l’estate scorsa quando sono andata in vacanza al mare ed avevo le punte colorate di rosso. A fine vacanza erano molto chiare. La prossima volta considerero’ i tuoi consigli.

  9. Mai come in questo periodo ho amato la scelta di non fare più tinte. Avrò capelli bianchi a 44 anni. E ne sarò orgogliosa. Ogni capello bianco ha una sua storia.

Lascia un commento / Leave a Response