Echinopsis come si cura, irrigazione, fioritura e consigli utili per farla vivere tutto l’anno!

Le piante grasse hanno un fascino incredibile: dalla forma insolita e particolare, alla resistenza data dalla loro capacità di sopravvivere con pochissima acqua sono piante molto amate anche qui in Italia perché hanno saputo integrarsi con il nostro territorio e temperature. Oggi voglio presentarvi la meravigliosa Echinopsis Eyriesii, la pianta succulenta ornamentale della famiglia delle cactacee, perfetta per chi vive sul mare e che ha una fioritura davvero meravigliosa.

echinopsis eyriesii
echinopsis eyriesii fioritura

Da dove provengono le Echinopsis

Le piante cactacee, meglio note come cactus, come l’Echinopsis Eyriesii, provengono dall’ America Meridionale, in particolar modo si trovano naturalmente nelle pianure del Gran Chaco e nelle pampas in Argentina Settentrionale, Bolivia, Brasile meridionale, Paraguay e Uruguay.

Dove piantarle e irrigazione

echinopsis eyriesii pianta cactacea

Le Echinopsis sono piante grasse succulente, usate come piante ornamentali, che hanno una forma globulare e spinosa e possono essere singole o in gruppi. Sono piante perenni e possono essere coltivate sia in vaso sia nelle aiuole. Chiaramente queste piante amano clima molto caldi e inverni miti.

Che siano in vaso o in terra le Echinopsis preferiscono terreni sciolti, aerati e leggeri, un’esposizione a sud e al sole diretto. Per chi ha l’Echinopsis Eyriesii in vaso è bene che questo sia ben drenato.

Le innaffiature delle Echinopsi Eyriesii vanno effettuate esclusivamente quando il terreno è secco. Non vanno lasciati residui di acqua nel sottovaso perché provocherebbero marciume e di conseguenza la morte della succulenta stessa. Le irrigazioni si effettuano fino a novembre per poi sospenderle nel periodo invernale.

Questo tipo di pianta sopravvive a brevi gelate ma chiaramente l’inverno non è molto gradito dalla Echinopsis per cui è meglio metterla al riparo nell’attesa della primavera.

Il rinvaso dell’Echinopsis Eyriesii

echinopsis eyriesii

L’echinopsis Eyriesii ha delle radici molto lunghe e per questo il rinvaso è molto importante. E’ necessario effettuarlo quando si nota un rallentamento della crescita della pianta perché le radici stanno già soffrendo per la mancanza di spazio. Si effettua in primavera scegliendo un vaso di diametro più grande di 5 e i 7 cm e più profondo rispetto a quello attuale perché le radici tendono a crescere anche orizzontalmente non solo verticalmente.

Per effettuare questa operazione è bene indossare guanti e coprire le spine della pianta con un panno per evitare di pungersi.

Leggi anche: Piante grasse come curarle e farle vivere tutto l’anno

E’ opportuno preferire vasi di terracotta ai classici di plastica perché permettono un migliore drenaggio e allo stesso tempo mantengono più equilibrata la temperatura della terra. Il vaso di plastica la fa raffreddare più velocemente mentre quello in terracotta preserva il calore e si rivela l’alleato perfetto anche per l’inverno.

La fioritura

echinopsis eyriesii

La caratteristica che rende meravigliosa l’Echinopsis Eyriesii è la sua fioritura, che dura uno o due giorni al massimo all’anno. Si ha solo quando la pianta ha tre anni di vita e avviene in estate dopo il tramonto e i suoi fiori sono molto grandi, hanno sfumature dal bianco al rosa e sono delicatamente profumati. I fiori durano al massimo due giorni e la fioritura continua tutta l’estate se la pianta ha più globi.

Tags : piantepiante e fioripiante grasse
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

Lascia un commento / Leave a Response