Come scegliere la cassetta per lettiera gatti giusta, guida alla scelta e considerazioni intelligenti

Come scegliere la cassetta per lettiera gatti giusta: quando si sceglie di adottare un gatto e di farlo vivere in casa ogni acquisto per lui deve essere ponderato con intelligenza. Di cassette igieniche per gatti ce ne sono di tanti tipi e misure, da quelle normali a quelle automatizzate, da quelle aperte a quelle giuste. In ogni caso è necessario riflettere con molta attenzione per trovare la soluzione migliore per voi come umani e per lui. Ecco a voi tutte le considerazioni pratiche da fare prima di scegliere la cassetta sbagliata!

Come scegliere la cassetta per lettiera per gatti

Cosa fa il gatto quando fa i bisogni

I gatti sono animali molto puliti e meticolosi e dopo aver fatto pipì o pupù, cominciano a grattare la lettiera. Questo atteggiamento è legato al loro istinto naturale e ha diverse motivazioni:

  1. Coprire gli Escrementi:
  • In natura, i gatti grattano il terreno per coprire i loro escrementi, questo serve per nascondere l’odore dei loro bisogni dai predatori e da altri gatti, quindi per mantenere un basso profilo.
  1. Marcare il Territorio:
  • I gatti, in ogni caso, rilasciano tracce olfattive dalle ghiandole presenti nelle zampe per marcare il territorio con segnali visivi e olfattivi.
  1. Istinto di Pulizia:
  • Grattare e coprire i loro bisogni è un modo per mantenere pulita la loro zona.
  1. Comfort e Sicurezza:
  • Grattare la lettiera li fa sentire più a loro agio e sicuri nel loro ambiente.

Per questo motivo non basta scegliere la lettiera bella ma serve acquistarne una adeguata, che sia abbastanza grande per il vostro gatto e per la giusta quantità di sabbia o lettiera per coprire i bisogni e successivamente grattare quanto basta.

Tipi di cassetta per lettiera gatti:

Prima di scegliere la cassetta per lettiera a caso o solo perché ci piace il colore trendy è giusto conoscere tutte le tipologie di cassette disponibili e tutti i vantaggi e svantaggi che hanno.

  1. Cassetta aperta: Questo è il tipo più comune di cassetta per lettiera gatti. È la più comune e semplice da usare, oltre ad offrire al gatto un facile accesso il gatto ha una buona aerazione durante i propri bisogni. Come svantaggio, questo tipo di cassetta è aperta quindi non trattiene bene gli odori e permette la facilita la dispersione della sabbietta nei suoi dintorni.
  2. Cassetta chiusa: Questo tipo di cassetta per lettiera gatti ha un tetto e una porticina basculante che offrono al gatto privacy e trattengono gli odori all’interno della cassetta. Perfetta per non avere l’odore di pupù in casa, può rivelarsi una trappola per il gatto. Il gatto claustrofobico farebbe fatica ad usarla, idem il gatto sensibile agli odori. La scelta di una lettiera scadente e polverosa inoltre provoca l’inalazione di microparticelle che potrebbero portare a problemi respiratori al gatto.
  3. Cassetta automatica: questo genere di cassette si puliscono automaticamente dopo che il gatto ha fatto i suoi bisogni ed è conveniente per i proprietari che non vogliono pulire la lettiera manualmente ogni giorno ma sono molto costose senza contare che i gatti potrebbero spaventarsi dal rumore o dal movimento della cassetta.
  4. Cassetta auto-pulente: anche questo tipo di cassetta ha un sistema che rimuove automaticamente i rifiuti ma richiede un’azione manuale, come l’inclinazione della cassetta o la rotazione di un tamburo, per rimuovere i rifiuti.
  5. Cassetta a scomparsa: tra i vari tipi di cassetta per lettiera gatti c’è quella progettata per essere nascosta in un mobile o un armadio, fornendo al gatto privacy e mantenendo la lettiera fuori dalla vista.
  6. Cassetta auto-pulente a griglia: Questo tipo di cassetta ha un sistema a griglia che separa i rifiuti solidi dalla sabbia pulita e permette di ridurre la quantità di sabbia che deve essere cambiata regolarmente.

Cassetta per lettiera gatti giusta: aperta o chiusa?

Quando si deve scegliere la cassetta per lettiera gatti è necessario farsi alcune domande prima di partire in quinta e fare l’acquisto. La prima cosa da valutare è valutare questi fattori:

  1. Preferenze del gatto: se il gatto è stato abituato con una cassetta aperta potrebbe non abituarsi facilmente a quella chiusa. Alcuni gatti invece preferiscono la privacy offerta da una cassetta chiusa, mentre altri preferiscono rimanere in allerta e vedere intorno a loro mentre sono impegnati a fare i propri bisogni.
  2. Odori: la cassetta chiusa trattiene gli odori rispetto a quella aperta ma la pulizia deve essere più frequente per evitare che gli odori diventino sgradevoli e la lettiera di qualità per evitare problemi di salute al gatto.
  3. Spazio disponibile: Le cassette chiuse sono più voluminose rispetto alle cassette aperte.
  4. Facilità di accesso: chi ha problemi di mobilità potrebbe preferire una cassetta aperta perché ha un accesso più facile.
  5. Numero di gatti: quando ci sono più gatti in casa è meglio avere sia cassette aperte sia quelle chiuse per soddisfare le esigenze di tutti.

Leggi anche:

Come scegliere il trasportino per gatti

Adottare un gatto di 4/5 mesi

Tags : avere un gattoconsigli per gattigattigatto
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

Leave a Response