Bla1re di Anita Gray

Per chi ama i dark romance tosti che lasciano a bocca aperta, Bla1re di Anita Gray di Hope Edizioni è la lettura che fa per voi. Una storia pazzesca, una devozione così profonda che va al di là di ogni immaginazione, fino a quando gli schemi non vengono rotti e trasformano tutto in caos. Ed ecco Bla1re e la mia opinione su questo romanzo da brivido!

Bla1re di Anita Gray

Trama Bla1re di Anita Gray

Venduta. Comprata. Condizionata.
Il mio nome è Blaire.
Sono una combattente esperta e un’abile hacker, e sono a capo della sicurezza dell’uomo che controlla la malavita russa in Europa. Il suo nome è Maksim ed è il mio Padrone. Mi ha comprato quando non ero che una bambina e, da allora, mi ha brutalmente condizionato, per adorarlo e proteggerlo.
E io lo proteggo.
Uccido coloro che cercano di fargli del male. Finché un giorno non mi cede in prestito a un altro uomo, che minaccia di spezzare ciò che sono e tutto ciò in cui finora ho creduto.
Avrete bisogno di uno stomaco di ferro e di un cuore forte per leggere la mia storia, perché, credetemi sulla parola, non è una favola.

PER LEGGERE L’ESTRATTO cliccate sulla copertina su Amazon

Bla1re di Anita Gray la mia opinione

Venduta, comprata, ricondizionata, Bla1re è una diciottenne che non ha mai saputo cosa sia l’adolescenza e il divertimento. La sua vita, fin dalla tenera età è stata un inferno che non si augura a nessuno. La sua vita è nelle mani di Maksim che è il suo padrone. Lei lo deve difendere e accontentare ma lei lo fa con devozione perché il suo cervello è stato appunto ricondizionato e lui è l’unica persona che conta a tal punto che Bla1re morirebbe per lui.

Tutto procede bene fino a quando nella vita di Maksim compare Charlie. Quest’uomo è molto rispettato e temuto e Bla1re deve usare le sue doti di hacker per un progetto di questo personaggio misterioso che però intimidisce tutti. Quando Charlie vede Bla1re, i patti con Maksim cambiano e il padrone della ragazza la cede per tre mesi all’uomo.

La vita di Bla1re viene completamente sconvolta. Lei obbedisce solo agli ordini di Maksim e Charlie è costretto a farli sentire telefonicamente affinché il suo padrone le dia il nulla osta per tutto il periodo in cui la giovane è in prestito.

Charlie ha chiaramente dei piani secondari con Bla1re che anche noi lettori scopriamo man mano che il romanzo va avanti. Non sono certo positivi, anche lui, che per certi versi sembra il suo salvatore visto come viveva la ragazza sottomessa a Maksim ma il suo progetto è molto più oscuro.

Il romanzo racconta gli eventi che accadono nella vita di Bla1re in questi tre mesi e quello che accade quando lei viene restituita al suo padrone. Dire che Bla1re di Anita Gray incarna completamente un dark romance è dire poco. Per certi versi è da brivido e leggere quello che subisce la ragazza a livello psicofisico è davvero tremendo. La giovane infatti non sa cosa sia l’amore, l’affetto, è una macchina da guerra, una killer, una combattente e un’abile hacker.

Tutto quello che fa non ha nessuno scopo personale, perché Bla1re è stata annullata come persona. Lei non ha una vita, non ha dei desideri, sogni, aspettative. Lei vive solo per compiacere Maksim che a sua volta ha omesso i suoi veri progetti con la ragazza e che la usa a suo piacimento per arricchirsi e per mostrarsi forte verso tutti i suoi nemici.

La storia di Bla1re di Anita Gray è davvero incredibile, dolorosa, drammatica. La ragazza fa tenerezza a noi lettori e a Charlie che ben presto si rende conto di cosa è lei e vuole aiutarla a ritrovare sè stessa per farla rinascere. Peccato che nei dark romance le cose belle durano poco e il finale del romanzo lascia di stucco anche il lettore più preparato.

Tags : dark romancehope edizionirecensione libro
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

Ciao a tutti siamo Sheila e Angelica trendsetter e shopping hunters. La nostra passione per la moda e i prodotti di tendenza dal mondo fashion a quello dell’home design ci hanno portato alla creazione di A Trendy Experience
#trendytips #fashiontips #beautytips

Lascia un commento / Leave a Response