I Riad, le perle del Marocco

dormire in un riad in Marocco

Cosa accomuna le Medine delle più importanti città del Marocco? I riad, senza dubbio! Parola che nella lingua araba significa giardino, e non a caso dato che l’intera struttura di queste abitazioni tradizionali si sviluppa attorno a un patio interno, su cui si affacciano praticamente tutte le finestre e i terrazzi dell’edificio. La bellezza del riad sta infatti nel preservare la riservatezza di chi vi alloggia: quasi nulla si prospetta verso la strada esterna, designando questo luogo a vero e proprio paradiso di tranquillità, in contrasto con la rumorosa città vecchia. È il luogo ideale in cui rigenerarsi dopo una lunga giornata trascorsa alla scoperta della città quindi perché non dormire in un riad per immergervi nella cultura locale?

I Riad, le perle del Marocco

Comfort e benessere: i punti di forza del riad

Molti riad negli ultimi anni sono stati ristrutturati per essere trasformati in strutture ricettive ricche di fascino e comodità, in cui gli ospiti vengono coccolati sin dal loro arrivo, offrendo loro tè alla menta accompagnato da dolcetti alle mandorle.

La ricchezza del luogo è resa subito evidente dalle pareti abbondantemente decorate con mosaici, rendendo le stanze dei veri e propri gioielli; così come le stoffe colorate e gli oggetti tradizionali presenti nelle stanze, che conferiscono unicità all’ambiente. Un altro punto di forza dei riad è dato dalla terrazza, sulla quale è possibile godere di un ottimo panorama su tutta la Medina e gustare una cena marocchina tradizionale.

Nel patio è spesso presente una piscina per rinfrescarsi dalla calura estiva o dopo una passeggiata per le viuzze della città. Alcuni riad offrono inoltre la possibilità di godere trattamenti di benessere, come la pratica dell’hammam, simile alla sauna e al bagno turco. Lo scopo è quello di sfruttare le proprietà del vapore e del passaggio dal caldo al freddo, per donare al corpo un senso di rilassamento totale. Il primo step di questo percorso è caratterizzato da una stanza dove è possibile iniziare ad abituarsi al calore, a cui segue il calidarium dove ci si può sedere e spalmarsi addosso saponi profumati particolari. Al termine di questa fase si possono fare dei massaggi, bere delle tisane e fare una doccia rinfrescante.

Il romanticismo del riad

Dormire in un riad come quello di Riad Al Loune significa, senz’ombra di dubbio, vivere un’esperienza da “Le mille e una notte”: tutto all’interno di questo edificio rende l’atmosfera particolarmente romantica, a partire dalle stoffe per l’arredo e i tappeti, i loro colori, i mosaici dalle mille sfumature.

Riad Al Loune
particolare Riad Al Loune

Cenare sulla terrazza consente di passare una notte indimenticabile, perdendosi ad ammirare il cielo o osservando la vita nella Medina, consumando una cena intima dai sapori marocchini. L’hammam è un rituale di purificazione molto apprezzato dalle donne, in grado di rigenerare la mente e il corpo, rendendo la pelle estremamente morbida e luminosa. Il trattamento è anche indicato per le coppie, che possono svolgere il percorso insieme, concludendo con un massaggio rilassante.

Ma ci sono altre esperienze romantiche che possono essere realizzate in Marocco: una di queste è il volo a bordo di una mongolfiera sopra i tetti di Marrakech, da cui sarà possibile ammirare la catena dell’Atlante e il deserto.

Le mete imperdibili del Marocco

Avendo già citato Marrakech, non si può non fare una visita al suo mercato, chiamato souk e caratterizzato da un tripudio di colori e di profumi in cui sarà possibile ammirare prodotti dell’artigianato locale. Le altre città imperiali del Marocco sono invece Rabat e Fez: la prima è la capitale politica del Paese, mentre la seconda ospita al suo interno la Medina più antica del Nord Africa, con stradine talmente strette che è possibile passarci solo a piedi.

Marrakech Minareto
Minareto Marrakech

Ma il Marocco offre molti altri tesori: a Casablanca c’è la moschea di Hassan, la più grande di tutto il paese nonché la moschea più alta del mondo. La sua caratteristica principale è però quella di essere costruita per metà sulla terra e per metà sull’Oceano Atlantico. Nel caso di un viaggio in solitaria, le donne potranno visitare questo luogo sacro solo affidandosi a un tour guidato.

Chefchaouen Marocco
Particolare di Chefchaouen

Tra i piccoli villaggi di questo Paese, merita senz’altro attenzione quello di Chefchaouen, entrato per altro a far parte del Patrimonio dell’Unesco: la sua particolarità deriva dal fatto di essere costituito da case in stile marocchino interamente dipinte sulle tonalità del blu.

Un’esperienza sicuramente da non perdere oltre a dormire in un riad è quella di dormire una notte nel deserto all’interno di un accampamento di tende berbere, immerso nel nulla.

Tags : consigli di viaggioidee viaggioMaroccovacanza
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

15 commenti

  1. Ti confesso che sono sempre stata affascinata dai Riad e dal Marocco in genere ma ora sono anche un po fifona ad organizzare un viaggio fuori dall’Italia. Spero piu’ in la che ci siano le premesse per riprendere a viaggiare all’estero.

  2. Che meraviglia sembra essere in uno di quei libri di favole orientali, tra geni e lampade. Deve essere davvero in esperienza fantastica. Spero di riuscire a farlo anche io un giorno, appena la bimba sarà più grande

  3. Il Marocco è uno di quei luoghi che vorrei tanto visitare ma mio marito non è proprio amante di queste mete e quindi non so se mai riuscirò a visitarlo. Nel frattempo mi accontento di leggere un po’ di articoli; il tuo è davvero interessante e le foto sensazionali. La città blu mi affascina da tantissimo e soggiornare un riad come quello da te indicato rappresenta davvero la favole delle mille e una notte.

  4. E’ ufficiale: da oggi ho voglia di andare a fare un bel tour in Marocco. E magari di soggiornare in un riad romantico come quello che hai descritto in questo post. 😉

Lascia un commento / Leave a Response