Isola El Hierro Canarie, come arrivare, cosa fare e vedere con e senza bambini

Quando si pensa alle Canarie spesso la mente vola sulle isole principali come Tenerife, Gran Canaria, La Gomera e Lanzarote. Proprio per questo motivo oggi voglio portarvi nell’isola meno conosciuta e più piccola dell’arcipelago spagnolo, l’isola El Hierro, un piccolo paradiso ai confini del mondo, che si estende su una superficie di 50 km, Riserva della Biosfera, Riserva naturale dell’Unesco e una delle 25 mete top da visitare nel 2020 secondo National Geographic.

Isola El Hierro Canarie, come arrivare, cosa fare e vedere con e senza bambini

Baie meravigliose, piscine naturali, natura incontaminata, vulcani da esplorare, l’Isola di El Hierro è una meta visitabile tutto l’anno. L’isola è nota anche come Isla Chiquita è sempre stata lontana dalle mete del turismo di massa; io ci sono stata nel mese di dicembre, poco prima di Natale, e nelle baie riparate dalle correnti e venti, si poteva fare il bagno in quanto anche l’inverno è mite. Posso dire con assoluta certezza che quest’isola ai confini del vecchio mondo è sicuramente una delle mete per intenditori, per appassionati di natura e sub. Dall’alto dei suoi vulcani, ai suoi fondali marini, ogni metro dell’isola è sorprendente.

Come raggiungere El Hierro in aereo e traghetto.

L’isola El Hierro si raggiunge via mare con il traghetto o via aereo dalle isole vicine con la compagnia aerea Binter. Per raggiungerla dall’Italia non ci sono voli diretti per cui è necessario raggiungere Tenerife o Gran Canaria, alloggiare nell’isola una notte e il giorno successivo raggiungere l’isola. Nel mio caso con un volo abbiamo raggiunto Gran Canaria, poi Tenerife e da qui l’isola del Ferro all’andata mentre al ritorno abbiamo preso il traghetto per Tenerife sud. Da qui col taxi abbiamo raggiunto l’aeroporto a Tenerife Nord e siamo rientrati in Italia. Il traghetto non è giornaliero mentre i voli interni sì.

Come spostarsi sull’isola

L’isola è piccola e i mezzi pubblici sono pochi e limitati anche negli orari, per questo motivo è meglio noleggiare un auto. Vista la presenza costante di vento e il rischio di ribaltamento non è possibile noleggiare moto. Ad ogni modo i locali e i turisti che arrivano via mare si spostano non solo con macchina ma anche con bike e moto. Fare mountain bike sull’isola è una delle attività più amate dagli sportivi insieme alle escursioni a piedi per i bellissimi sentieri esplorativi e agli sport marini e non.

Escursioni a El Hierro

El Hierro è famosa per l’escursionismo. Il senderismo, infatti, è molto praticato e pensate che a portarvi in giro per i meravigliosi sentieri dell’isola ci sono Enrica e Paolo di Atlantidea che vi consiglio di contattare per apprezzare appieno le meraviglie dell’isola. Con loro è possibile visitare tutta l’isola e le sue bellezze, dai sentieri costieri ai sentieri in montagna. Io li conosco personalmente, legami di famiglia, e devo dire che con loro andate sul sicuro. Oltre ad essere un affiatato team di professionisti con loro potrete ammirare tutto il fascino di El Hierro e i suoi luoghi più selvaggi e incredibili. Grazie a loro ho potuto ammirare e innamorarmi profondamente di questa pezza di terra a forma di Y ruotata che con i suoi colori, profumi e i suoi rumori così selvaggi e incredibili mi ha davvero emozionata.

Isola El Hierro Canarie, come arrivare, cosa fare e vedere con e senza bambini

L’isola è affascinante e assolutamente incredibile. Pensate che la notte il fragore dell’oceano si trasforma in una ninna nanna e se dormite, come ho fatto io, in case isolate, solo la luce delle stelle illumina il nero della notte. Le strade non urbane infatti non sono illuminate anche di notte e i riferimenti sono le pochissime case che si trovano sparpagliate sul territorio e che si intravedono sui versanti dei vari vulcani.

Perché El Hierro è la meta più consigliata del 2020

Isola El Hierro Canarie, come arrivare, cosa fare e vedere con e senza bambini

Dimenticate la movida delle isole principali delle Canarie, su El Hierro c’è quasi esclusivamente pace e natura. Quello che colpisce dell’isola è proprio la gamma dei paesaggi di come cambiano in modo repentino e di come i loro colori naturali sono così vibranti e incredibili che sembrano animarsi. , La varietà dei paesaggi in soli 50 km di isola è davvero tantissima grazie al suo clima perennemente primaverile influenzato dalla vicinanza dei tropici e dei venti alisei.

Isola El Hierro Canarie, come arrivare, cosa fare e vedere con e senza bambini

Da una parte si trovano terreni fertili con vigneti, bananeti e coltivazioni di ananas, nella zona centrale si trovano foreste di pini e dall’altra formazioni vulcaniche e zone aride che colpiscono per i colori che vanno dal rosso bruno al nero che trasformano l’isola in un dipinto.

Isola El Hierro Canarie, come arrivare, cosa fare e vedere con e senza bambini

Le spiagge consigliate

Se da una parte l’isola è protetta dalle forti correnti marine dall’altra l’oceano è sempre agitato. Proprio per questo è bene spostarsi nella zona sud dell’isola per trovare mare calmo adatto a chi ha figli e chi vuole fare snorkeling. Per questo motivo le spiagge consigliate sono quelle nella zona di Tamaduste e Arena Blancas, dove l’acqua è cristallina e le correnti sono deboli. Per gli appassionati di immersioni e snorkeling le acqua del Mar de Las Calmas è noto per le specie rare che si possono ammirare nei suoi fondali marini.

Isola El Hierro Canarie, come arrivare, cosa fare e vedere con e senza bambini

Per chi invece preferisce le piscine naturali, La Maceta e la baia del Tacoron sono sicuramente quelle più adatte a chi ha bambini.

Isola El Hierro Canarie, come arrivare, cosa fare e vedere con e senza bambini

Ci tengo a dire che l’isla Ciquita è un’isola molto tranquilla e poco movimentata. Per questo motivo è un’isola adatta a un turismo che cerca la serenità e ama immergersi nella natura. Se volete fare una vacanza in famiglia è bene sapere che El Hierro è accogliente e ha tutti i servizi. Quello che manca però è l’animazione, nonostante la popolazione locale sia molto gentile e premurosa. Per questo motivo se avete bambini che amano la babydance e si annoiano a camminare e immergersi nella natura forse quest’isola non è una scelta appropriata.

Sport

Per gli amanti degli sport estremi. sull’isola è possibile fare parapendio nella Valle de El Golfo dove si svolgono anche eventi ufficiali. Inoltre è amata dagli amanti di surf, e mountain bike.

Il meridiano zero e il faro di Orchilla

Nelle antichità, l’isola di El Hierro era considerata l’ultima terra del mondo occidentale. Per questo il geografo greco Tolomeo definì il meridiano dell’isola di Ferro come Meridiano zero. nel II secolo d.c.. Solo nel 1885 il meridiano zero fu ricollocato da quello di Greenwich.

Isola El Hierro Canarie, come arrivare, cosa fare e vedere con e senza bambini

Il faro di Orchilla secondo me è uno dei luoghi più suggestivi dell’isola. Si trova nella zona ovest dell’Isola di EL Hierro, è raggiungibile anche in macchina, ed è un’ottima location dove poter ammirare le stelle e si trova proprio al meridiano zero che oggi è ricordato con il monumento al Meridiano Cero.

Pensate che dal faro di Orchilla a novembre è possibile ammirare la costellazione del Toro che annuncia la fine dell’autunno. Come già accennavo prima, sull’isola la luce è poca ed è esclusiva dei centri abitati, quindi gli appassionati di astronomia e per tutti i sognatori che amano guardare le stelle, il faro di Orchilla, è un luogo dove è possibile ammirarle tutto l’anno!

I centri urbani di El Hierro

Anche se l’isola è la più estrema e remota in tutti i centri urbani è presente la linea wi-fi gratuita proprio per accogliere il turisti e offrire loro tutti i servizi all’avanguardia.

La Capitale dell’isola è Valverde ed è un comune insieme a La Frontera e El Pinar. Non aspettatevi un grande centro urbano, Valverde si trova a circa 600 metri di altezza, ha un piccolo centro, alcuni negozi, l’ospedale e un panorama davvero bellissimo.

Il Tamaduste è un piccolo villaggio che si trova lungo la costa settentrionale di El Hierro ed è un tipico borgo di pescatori dove è possibile far passeggiate rilassanti e raggiungere la playa Tamaduste che ha la sabbia nera di origine vulcanica ed è molto amata dagli isolani e dalle famiglie.

Il Mocanal è un villaggio che si trova a 700 metri di altezza su una collina ed è circondato da terreni agricoli e da una costa frastagliata a picco sull’Oceano Atlantico

La Frontera che si trova nella parte occidentale di El Hierro si trova vicino alle meravigliose piscine naturali di El Charco Sargos, Playa del Verodal e La Restinga, Se non avete mai provato a immergervi nelle piscine naturali salate fatelo! L’acqua è calma, il fondale si tocca coi piedi ma allo stesso tempo siete a pochissimi metri dall’Oceano e le sue onde, quando il mare è più mosso, vi raggiungono, terminando la loro corsa.

Isola El Hierro Canarie, come arrivare, cosa fare e vedere con e senza bambini

Per chi ama i porticcioli La Restinga si trova nella parte più meridionale dell’isola e. Ha una piccola spiaggia di sabbia nera, vari locali con panorama sul golfo, case vacanza e ristorantini tipici. Proprio in questo piccolo centro è possibile fare l’aperivo all’aperto, col sole che tramonta accompagnato da musica allegra e felice per un happy ending!

Ecomuseo de Guinea y Lagartario

A La Frontera è possibile visitare l’Ecomuseo de Guinea y Lagartario dove è possibile visitare il villaggio costruito con pietra lavica e il lucertolario con le razze autoctone dell’isola e il tunnel di lava, una grotta vulcanica.

Mercatino di La Frontera

Un’altra esperienza da fare è sicuramente visitare il mercato dell’artigianato di La Frontera dove è possibile acquistare nei 25 banchi piccole creazioni artigianali realizzati con pietra lavica e materiali dell’isola, capi d’abbigliamento, piante e fiori, dolciumi, laboratori di giardinaggio

Discesa della Virgen de Los Reyes

La cerimonia più importante dell’isola di El Hierro avviene ogni 4 anni, la prossima il 3 luglio 2021, dove gli herreni celebrano in pompa magna la Patrona dell’isola, la Virgen del Los Reyes con una processione a piedi di ben 28,7 km che parte dall’eremo dei Reyes fino alla capitale Valverde.

Isola El Hierro Canarie, come arrivare, cosa fare e vedere con e senza bambini

Isola El Hierro Canarie, come arrivare, cosa fare e vedere con e senza bambini

Tutta l’isola partecipa a questa festa dove partecipano migliaia di persone che vestiti in abiti tradizionali bianchi e rossi e cappelli multicolore, e accompagnati dal suono delle “chácaras”, percorrono i sentieri dell’isola per tutto il giorno per poi raggiungere la capitale di notte.

Come vestire a El Hierro

Per prima cosa è importante sapere che il clima sub tropicale oceanico dell’isola influisce molto sulla mancanza di stagioni ben definite. Nel periodo invernale le temperature dell’isola non scendono sotto i dieci gradi mentre in estate grazie agli alisei l’isola rimane ben ventilata. Per la maggior parte dell’anno l’isola è soleggiata, il periodo più piovoso va da ottobre a marzo ma ripeto, a dicembre io ho fatto il bagno nell’oceano e mi sono abbronzata.

Ad ogni modo per chi vuole visitare l’isola è bene avere un abbigliamento tecnico a cipolla nei mesi freddi perché se ci si sposta ad alta quota fa freddo. Per questo è sempre bene avere giacche antivento, abbigliamento termico e pile e allo stesso tempo indossare una t-shirt per spogliarsi velocemente quando si raggiungono le zone più riparate dell’isola dove le temperature rimangono più miti. Nei mesi caldi invece è bene indossare sempre abbigliamento antivento e traspirante e consiglio di avere sempre a portata di mano una sciarpa in cotone, tipo kefiah, da indossare per coprire bocca e naso in caso di forte vento o tempeste di sabbia. Per quanto riguarda le calzature mi raccomando scarpe da trekking leggero e calzettoni, cappellino, occhiali da sole e protezione solare da usare tutto l’anno!

Considerazioni finali sull’isola

Penso che l’avventura di dieci giorni che ho fatto a El Hierro rimarrà per sempre impressa nel mio cuore. Un’isola così emozionante, avventurosa, ricca di colori che credetemi, non si vedono da noi, si imprime dentro di noi. Se avete già avuto modo di vedere le Canarie credetemi che anche El Hierro merita davvero un soggiorno anche breve. Io nei miei dieci giorni ho avuto modo di esplorarla in lungo e in largo, assaporarne l’essenza, respirarne sia l’aria di mare sia quella di montagna perché ad un certo punto, camminando ammirando le meravigliose sabine mi sono ritrovata in un prato bucolico, verdeggiante e pieno di margherite dove mancava solo Heidi.

Isola El Hierro Canarie, come arrivare, cosa fare e vedere con e senza bambini

E’ proprio questo il fascino di questa isola. La sua versatilità, come cambia metro dopo metro, come tutto varia e sfuma di colore e di intensità. Chiaramente la compagnia con cui ho fatto questo viaggio è quella che mi ha permesso di apprezzare l’isola nella sua interezza. Per questo motivo se volete visitare l’isla Ciquita e fare un itinerario tematico o un’escursione guidata vi invito a visitare il sito Atlantidea di Enrica e Paolo.

Tags : Canarieconsigli di viaggiovacanzevacanze famigliaviaggi vacanza
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

27 commenti

  1. Sono stata alla Canarie in viaggio di nozze ed ho visitato tutte le isole principali , ma questa isola che è la meta più consigliate del 2020 non l’ho visitata . Grazie per le info e per questo bellissimo reportage . Un saluto, Daniela.

  2. sarei molto curiosa di scoprire il perché le hanno attribuito questo nome, per il resto mi è sembrato davvero di visitarla leggendo il tuo post e viene proprio voglia di andarci

  3. ciao che belle immagini e quante informazioni ti ringrazio perchè è una matà che farò presto e terrò presente tutte le tue info.

  4. Partendo dal presupposto che non avevo mai sentito parlare di questa località credo che quando andrò alle Canarie la visiterò
    Lo sembra molto ricca di cultura e storia
    Un luogo da conoscere

  5. Ieri ero alla bit e ho proprio preso delle informazioni su questa isoletta che sinceramente non conoscevo affatto, di solito poi questi luoghi meno battuti riservano sempre piacevoli sorprese

  6. Delle Canarie ho visitato Fuerteventura e Lanzarote, innamorandomi letteralmente di quest’ultima. Del Hierro avevo letto qualcosa ma non molto quindi ho trovato il tuo articolo molto interessante e ricco di spunti. Penso proprio che dovessi tornare alle Canarie questa sarà una delle mete che inserirò.

  7. Non sono mai stata in Spagna e nella mia wish-list di posti da visitare ci sono soprattutto le grandi città ma questa località balneare dall’aspetto selvaggio mi intriga moltissimo!

  8. Natura, pace, poco turismo, faro..è la mia isola! Non sono mai stata alle Canarie e francamente non avevo mai sentito nominare quest’isola . Forse vogliono ancora tenerla lontana dal turismo di massa. Grazie per tutte le informazioni pratiche

  9. Sono sempre stato appassionato di astronomia quindi è molto interessante che, oltre alla indubbie bellezze naturali, sia un posto perfetto anche per vedere le stelle data la poca illuminazione fuori dai centri abitati.

  10. Innanzitutto ocmplimenti per le foto, davvero molto belle. Poi posso dire che da come ne hai parlato credo che potrebbe essere una meta per me: hai usato le parole magiche “escursionismo” e “sentieri”! Le viste, poi, sono così affascinanti che non c’è bisogno di aggiungere altro…

  11. Ciao non avevo mai sentito questo nome solo quella più famosa, eppure è bellissima e ricca di attrazioni. Grazie per avermela fatta conoscere

  12. Per questo mi piace leggere altri blog di viaggio: per valutare tutte le campane! Il mio fidanzato è stato a Gran Canaria e ne parla come un posto terribile e noioso! A quanto pare..le Canarie hanno altri risvolti!

  13. Non sono mai stata alle Canarie… leggendo il post ho immaginato i vari luoghi da te descritti.
    Magari potrei farci un pensierino, soprattutto per le piscine naturali

Lascia un commento / Leave a Response