L’importanza dell’Erba Gatta, cos’è, tipologie, proprietà e come coltivarla

Per chi ha gatti è importante scegliere mangimi selezionati per una alimentazione corretta, a cui abbinare l’erba gatta, quella che comunemente assomiglia a erba di campo, filiforme, che è un vero toccasana per il nostro amico a quattrozampe. In questo articolo troverete alcuni suggerimenti utili sui tipi di erba per i gatti, le proprietà e come coltivarla in casa.

Tipologie e proprietà dell’erba gatta

Chi conosce il mondo dei gatti sa che quando un micio si avvicina all’erba gatta ne viene attratto a tal punto da mangiarsela avidamente e felicemente per poi tornare beato a dormire oppure per poi cominciare a fare le fusa e fare scene strambe in cui si rotola per terra.

Ci sono due tipi di erba per i gatti, quella filiforme che assomiglia appunto a comune erba costituita o da erba mazzolina (Dactylis glomerata ) o loiello (Lolium multiflorum L. o Lolium perenne L.) e la Nepeta Cararia, a foglioline, che ricorda molto la menta.

L’erba gatta filiforme depurativa

erba gatta filiforme

Generalmente in commercio si trova l’erba gatta filiforme, disponibile in semi, in kit pronti da aprire e annaffiare o in veri e propri vasetti già coltivati. L’erba gatta filiforme è sicuramente la più apprezzata da noi padroni dei gatti in quanto non c’è alcuna controindicazione nella sua somministrazione, è un’erba depurativa, vero toccasana per la salute dei gatti perché favorisce la digestione e il rigurgito dei boli di pelo, i gomitoli di pelo, che i gatti accumulano in pancia ogni volta che si lavano. In questo modo l’erba filiforme agisce per il benessere dello stomaco e dell’intestino dei gatti che non si intasano.

Leggi anche: come tenere il gatto in casa

Erba gatta Nepeta Cataria euforizzante

L’erba gatta con le foglioline che ricordano la menta, la cosiddetta Nepeta Cataria, è un’erba che può avere effetti euforizzanti o calmanti a seconda del tipo di gatto. La presenza della sostanza chiamata nepetalactone influisce sull’umore dei gatti che possono dimostrarsi mansueti e docili oppure aggressivi, soprattutto i gatti maschi.

Come si coltiva l’erba gatta filiforme

L’erba gatta filiforme si può coltivare tutto l’anno. Per chi preferisce la modalità fai da te consiglio di acquistare i pacchetti di erba gatta in semi da piantare con terra universale in vasi bassi e larghi.

Si riempie il vaso di terra lasciando circa 4 cm di altezza dal bordo poi si cosparge di semi e si copre con ancora un centimetro e mezzo di terra. Si bagna la terra e in pochi giorni dai germogli spuntano i fili d’erba. L’erba gatta in semi impiega in estate circa dieci/dodici giorni per crescere quanto basta per essere offerta ai gatti.

Va bagnata con moderazione ogni giorno e vanno evitati ristagni d’acqua nel sottovaso. Attenzione a non bagnarla eccessivamente perché questo potrebbe favorire la proliferazione di moscerini. In questo caso si pone fuori sul terrazzo.

Per avere sempre erba filiforme fresca a disposizione consiglio di preparare un vaso di erba gatta ogni dieci giorni. In questo modo mentre i gatti consumano quella di un vaso, mentre in un altro vaso cresce nuova erba pronta da mangiare quando quella del primo vaso avrà perso colore e vitalità.

Quando l’erba gatta del primo vaso è morta si butta via tutta la terra e si lava e disinfetta il vaso poi, una volta asciutto può essere utilizzato per nuova erba.

Per questo motivo, se decidete di coltivarla voi stessi è importante sapere che ne servono cinque sacchetti di semi per coprire il periodo di due mesi di erba e di conseguenza oltre a tre vasi bassi e larghi anche 10 litri di terriccio universale sempre per il periodo di sessanta giorni.

Una confezione di semi di erba filiforme costa meno di due euro. Per questo il costo di due mesi di erba gatta è di circa 12 euro, terriccio e vasi inclusi.

erba gatta filiforme proprietà e come si fa crescere

Quando e come somministrarla

L’erba gatta può essere depositata vicino alla zona pappa del gatto oppure sul terrazzo se il gatto ha possibilità di raggiungerlo quando desidera. In questo caso il gatto regolerà in modo autonomo e spontaneo l’adeguata dose di erba gatta in base alle sue voglie. L’erba gatta filiforme è ricca di vitamine che favoriscono la digestione del gatto ed andrebbe somministrata ogni giorno per favorire il benessere del gatto.

Leggi anche: come proteggere i mobili e i divani di casa dai gatti

Per chi invece preferisce usare l’erba gatta come premio, è possibile usare l’erba euforizzante e offrirla al gatto una volta al giorno quando si comporta bene. Il gatto riconosce il suo odore e in questo caso va depositata in una stanza in cui il gatto non ha l’accesso, se la usate come gratificazione anche quando il gatto fa le unghie sul grattino o si comporta bene quando è lasciato da solo per tante ore. In questo caso però ricordiamo che a non tutti i gatti questo tipo di erba fa bene. In alcuni casi, i gatti maschi trasformano l’euforia in aggressività.

Tags : animaliavere un gattogattigattoprodotti per gatti
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

Lascia un commento / Leave a Response