Fiori di Bach per gli animali cosa sono, quali e quando usarli

Chi decide di adottare un animale ha buon cuore e sicuramente vuole il meglio per lui; proprio come per noi umani, tutti gli animali hanno delle esigenze e a volte capita che hanno bisogno di cure per risanare la loro salute e benessere proprio per questo motivo vogliamo suggerirvi l’utilizzo dei fiori di bach per gli animali che stanno male. In questa piccola guida troverete suggerimenti su cosa e quali sono i fiori di bach e come si usano sugli animali e in quali casi.

Cosa sono i fiori di Bach

Quando si parla di fiori di Bach si deve pensare non al fiore stesso ma alla sua essenza, al suo estratto vegetale. Il dott. Edward Bach il secolo scorso ha scoperto che somministrando essenze estratte da determinati fiori aiutava alcuni soggetti a migliorare stati e squilibri emotivi come l’ansia, la mancanza di fiducia, la paura, lo stress e gli sbalzi d’umore. I fiori di Bach dunque venivano e vengono usati per curare alcuni disturbi emotivi anche nei bambini: problemi come deficit di attenzione, problemi di concentrazione, difficoltà di prendere sonno, ansia e paura di esami, sensi di colpa.

fiori di bach per gli animali

I fiori di Bach per gli animali

Come per l’umano, adulto o bambino, i fiori di Bach vengono usati anche sugli animali. Come per noi, queste essenze non curano malattie ma possono portare molti benefici ai nostri amici quattrozampe in quanto, questi rimedi fitoterapici, sono un valido aiuto sugli stati d’animo.

Chiariamo subito che con i fiori di Bach non si curano le malattie, a quelle ci pensa il veterinario ed eventuali farmaci da lui prescritti, ma curano gli animali nel loro lato emotivo.

Pensate a quando dovete affrontare un lungo viaggio in compagnia del vostro animale. Non tutti sono felici di salire in macchina o di imbarcarsi su un mezzo di trasporto pubblico magari chiusi in gabbia. In altri casi capita che il cane di punto in bianco smette di accoglierci con la sua solita carica positiva, smette di scodinzolare, si isola. Lo stesso vale se voi partite per una vacanza, o uno dei membri del nucleo familiare si assenta. Lo stress di abbandono è molto forte negli animali ed è proprio uno dei casi in cui i fiori di Bach possono aiutare!

Potrebbe interessarti anche: Convivenza Cane e Gatto consigli per farli vivere felici e contenti

Quali fiori di Bach somministrare

  • fiore Mimulus: si usa in caso di forte paura, un rumore molto forte come i tuoni del temporare, i fuochi d’artificio, i botti di fine anno o più semplicemente una visita dal famigerato veterinario
  • Star of Bethlehem; questo estratto si usa per superare un trauma, uno shock come ad esempio gli animali che hanno subito un abbandono, un maltrattamento o il trauma del canile.
  • Walnut: per chi ha appena fatto un trasloco e l’animale non si è adattato al nuovo ambiente il Walnut è un fiore di Bach consigliato per chi non riesce ad abituarsi alla nuova situazione.
  • Sweet Chestnut: questo tipo di estratto è consigliato a tutti gli animali che soffrono lo stress di abbandono perché rilassa l’animale e lo rasserena
  • Miscele per animali. Alcune miscele di Fiori di Bach sono state create appositamente per determinati comportamenti o situazioni che mettono in difficoltà i nostri animali, dal mal d’auto all’aggressività.

ti può interessare anche: come proteggere il divano e i mobili dalle unghie dei gatti

Come somministrare i fiori di Bach per gli animali

Il compito più complesso per chi ha animali è fargli assumere gocce e farmaci in modo tranquillo. Gli animali sono come i bambini piccoli e non aprono la bocca per assumere rimedi naturali o meno anzi, solo il pensiero diventano più aggressivi o se la danno a gambe! Per questo motivo quando bisogna somministrare i fiori di bach per gli animali è meglio farlo mettendo le gocce nella loro acqua o mischiandole in una piccola porzione di cibo.

Personalmente consigliamo la seconda opzione. Mettere le gocce mischiandole con una razione più ristretta di cibo ci permette di fargliele assumere senza problemi. Per essere sicurissimi che questo avvenga consigliamo di tardare un po’ a dargli da mangiare e farlo giocare o portarlo fuori a camminare per farlo stancare. A questo punto quando gli darete la ciotola con il cibo, il cane o il gatto, ricchi di appetito, non baderanno alle gocce e le mangeranno insieme al loro pasto.

Chiaramente i fiori di Bach sono indicati per tutti gli animali non solo per i nostri amici quattrozampe e le dosi da somministrare variano in base al peso. Al momento dell’acquisto in erboristeria potete chiedere suggerimenti all’erborista che saprà indicarvi la dose consigliata.

fiori di bach per gli animali

Effetti collaterali

Come in tutte le cose non ci sono solo rose e fiori ma i fiori di Bach per gli animali generalmente non hanno degli effetti collaterali rilevanti se si rispettano i dosaggi adeguati. Chiaramente prima di affrontare questo tipo di soluzione vi consigliamo di contattare anche il vostro veterinario di fiducia per avere un parere in più. Spesso sono proprio i veterinari a suggerirli per affiancare un trattamento farmacologico o per affrontare un determinato disagio per ritrovare pace e serenità.

Leggi anche: 10 buone ragioni per avere un gatto in casa

Considerazioni finali

Per chi ha animali in casa sicuramente il benessere di questi “amici” è molto importante. Se ci si accorge che qualcosa non va, un cambio di umore, un comportamento anomalo o uno sguardo triste che si protrae per giorni è importante farsi carico di questa situazione e affrontarla.

Certo esiste lo psicologo per gli animali ma prima di tutto il vostro veterinario di fiducia. Ed è proprio lui che conosce meglio tutti gli atteggiamenti degli animali e di conseguenza può individuare con poche domande il tipo di problema che c’è. Se non è lui a suggerirvi i fiori di Bach provate a chiedergli cosa ne pensa e tentate con questi di risollevare l’umore del vostro amico!

Tags : animalicanigattiquattrozampe
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

1 commento

  1. Dopo aver letto questo tuo blogpost, mi informerò con la veterinaria per capire se i fiori di Bach possano essere una soluzione per i nostri cani: Prugna ha un carattere piuttosto forte e aggressivo, mentre Polly è sottomessa e fifona così certe volte le dinamiche in famiglia si complicano

Leave a Response