Convivenza cane gatto, come quando e consigli utili per farli vivere insieme felici e contenti.

Avere in casa amici quattrozampe è davvero bellissimo anche se a volte è impegnativo. Quando all’amico pelosetto decidiamo di aggiungere un nuovo compagno di giochi non sempre le cose vanno come vorremmo, per questo oggi vogliamo darvi dei consigli su come far funzionare la convivenza cane gatto, per farli vivere in modo sereno e senza stress per noi.

Non è sempre possibile affiancare al nostro amico a quattrozampe un cucciolo della stessa specie. Spesso ci si ritrova ad aprire il nostro cuore e la porta di casa a un altro tipo di animale e in alcuni casi, già adulto.

convivenza cane gatto serena e felice
nella foto l’amatissima Trilly con le gatte Aria e Cipria sullo sfondo

Convivenza cane gatto con l’arrivo di un cucciolo e l’arrivo di un animale più anziano.

L’etologia, lo studio degli animali, ci insegna che i cuccioli sono sempre ben accetti perché i loro tratti somatici sono molto semplici e non caratteristici di una specie. Per questo motivo in natura spesso ci troviamo davanti a scene in cui mamme gatto o mamme cane allattano altri animali a quattrozampe. L’istinto materno dunque è molto forte in natura e questo gioca a nostro favore.

gatto cane convivenza serena

Chiaramente adottare un cucciolo di pochi mesi ci aiuta nel nostro compito di rendere facile la convivenza cane gatto, soprattutto se il quattrozampe già presente in casa non ha mai avuto esperienze negative con l’altra specie. In questo caso, l’ingresso del nuovo arrivato sarà più semplice perché creerà delle piccole gelosie facilmente sanabili.

Più complicato, ma non impossibile, l’ingresso in casa di un animale dell’altra specie, di età medio/adulta. In questo caso la diffidenza è maggiore da parte di entrambi gli animali e spesso ci vuole qualche settimana di sacrificio prima che i rapporti tra i due quattrozampe siano più pacifici.

Come organizzare la zona pappa/nanna/cacca

Cane e gatto possono convivere pacificamente ma le loro zone pappa/nanna/cacca vanno separate da subito. Entrambi hanno bisogno dei loro spazi ed è giusto che noi li creiamo distanti tra loro. Sarà il tempo a stabilire quali saranno gli ambienti, elementi, spazi che vorranno condividere in modo spontaneo. Per questo è importante non cambiare nulla della zona del nostro amico quattrozampe che potrebbe prenderla molto male. Non bisogna variare abitudini, copertina, cuccia, niente di niente nelle prime settimane di convivenza perché ogni gesto anomalo potrebbe venir frainteso. Il cane o il gatto domestici sono molto abitudinari e non amano i cambiamenti o la perdita dell’odore caratteristico degli oggetti e cose a cui sono abituati. Dall’altra parte invece potete ampliare le loro comodità, aggiungere un piccolo vizio, un gioco nuovo o un biscottino supplementare come premio e qualche coccola in più.

convivenza tra cane e gatto
L’amatissima Trilly con Cipria cucciolotta e l’amatissima Yara la vecchietta di casa

La zona del nuovo ospite deve essere dunque separata da quella del cane e in caso di gatto, la zona lettiera va tenuta lontana dalla zona cibo e relax. Se dovete prendere un gatto, tenere un gatto in casa, è davvero semplice se partite ben organizzati. Se dovete prendere un cane l’ambiente di casa non ha bisogno di tiragraffi e altri strumenti per non rovinare i mobili in tessuto o legno di casa.

Per garantire al gatto la sua indipendenza dal cane vi consiglio di posizionare la sua cuccetta su un ripiano rialzato dove il cane non può raggiungerla. In questo modo gli garantite la libertà e l’autonomia di cui ha bisogno e un ottimo punto di osservazione e di guardia. Con il tempo i due animali vi dimostreranno che sanno stare vicini senza problemi, condividendo le stesse cose, come ad esempio la cuccetta.

Come comportarsi con l’arrivo del nuovo quattrozampe

I gatti e i cani sono animali molto sensibili e vanno oltre le apparenze. Loro sono empatici, riescono a percepire le nostre emozioni e sensazioni anche se siamo i migliori attori del mondo per cui non li fregate fingendo. La convivenza cane gatto è possibile se vi comporterete in modo equo e con lo stesso affetto con entrambi. Se il gatto di casa capisce che lo state trascurando, o sente che preferite il cagnolino scodinzolante, il suo unico pensiero sarà attirare nuovamente l’attenzione su di sé o potrebbe azzuffarsi con il cane.

Ad ogni modo, è importante dimostrare al vecchio amico di casa che gli vogliamo sempre bene. Proprio questo nuovo ingresso è un’ottima scusa per dargli alcune attenzioni in più, come le coccole che sono sempre ben gradite.

Sorvegliati speciali per i primi tempi

Per evitare problemi, quando arriva un nuovo quattrozampe, è possibile separare i due animali soprattutto quando non potete supervisionarli. Tenendoli vicini, nello stesso ambiente, quando siete presenti in casa, vi aiuterà a capire come i due si guardano e si annusano. Non stupitevi, nel caso di un cucciolo di cane, che il gatto gli ringhi contro e sia diffidente. Il gatto, tra le due specie, è quello che si comporta in modo più selvatico e istintivo rispetto al cane.

convivenza cane e gatto consigli utili

Non bastano ore separate ma serve qualche giorno di rodaggio se si nota diffidenza da parte di uno dei due pelosetti. Dopo questo periodo è possibile lasciarli da soli restando sempre in casa ma facendo finta di niente. Quando siete sicuri che tra i due la convivenza procede senza gravi intoppi allora potete lasciarli da soli per qualche ora.

Evitate di lasciarli soli per un periodo molto prolungato nei primi giorni di convivenza e soprattutto non dimenticatevi di educare il nuovo arrivato alle regole di casa e tenere ben pulita la casa!

Se i due amichetti non vanno subito d’accordo non dovete preoccuparvi, anche noi, quando conosciamo altre persone difficilmente leghiamo velocemente. Ci vuole tempo per rispettarsi e per affezionarsi, e la convivenza cane gatto funzionerà se voi dimostrerete ad entrambi stesso amore e stesso trattamento!

Tags : caneconsigli utiligattoquattrozampe
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

4 commenti

  1. Ciao anche io ho un cane e diversi gatti e per fortuna devo dire che la convivenza è fantastica non hanno mai avuto problemi ma avevo prima il cane e poi sono arrivati i gattini

  2. o ho una cagnolina di 13 anni ed è gelosissima….. purtroppo pr me è impensabile potermi occupare di un secondo quattrozampe anche se mi piacerebbe tanto……

Lascia un commento / Leave a Response