close

Come scegliere il ferro da stiro, tipologie e differenze

Il ferro da stiro è un piccolo elettrodomestico che non può mancare nelle nostre case. Ci aiuta a eliminare le pieghe che si formano dopo l’asciugatura dei capi lavati in lavatrice e le grinze che si formano sugli abiti e la biancheria di casa. I ferri in commercio oggi sono molti e quando bisogna acquistarne uno è necessario capire le differenze per scegliere il migliore per noi.

Tipologie di ferri da stiro

I ferri da stiro si distinguono prima di tutto per la tipologia di lavoro che devono svolgere. Alcuni sono pensati per chi deve farne un uso sporadico e veloce o per chi deve portarlo in viaggio, altri sono ideati per lunghe sessioni di lavoro.

Ferri da stiro con serbatoio interno

Il più classico dei ferri da stiro è sicuramente il ferro da stiro a vapore compatto. Grazie al serbatoio interno ha una durata di lavoro limitata e viene utilizzato per brevi sessioni di stiratura. I modelli più economici non permettono la regolazione della temperatura. Necessita di asse da stiro ma la sua forma compatta e ridotta ci permette di portarlo anche in valigia. I modelli più evoluti ci permettono di ottenere un’ottima stiratura, regolazione della temperatura e colpo di vapore.

Ferri da stiro con serbatoio esterno

Il ferro da stiro con serbatoio esterno è quello più indicato per chi ha famiglia e lunghe sessioni di stiratura. I modelli con caldaia separata hanno fasce di prezzo molto variabili a seconda delle loro funzionalità ad ogni modo i serbatoi d’acqua hanno una capacità che arriva anche a un litro e mezzo. Grazie ai colpi di vapore è possibile rimuovere anche le pieghe più difficili e la stiratura dei capi è rapida e senza fatica. Il ferro da stiro con caldaia esterna è ideale per chi ha molta biancheria e capi da stirare e per chi ama una stiratura precisa e necessita di asse da stiro.

Ferri da stiro verticali

Il ferro da stiro verticale è un ferro da stiro che possiamo portare anche in viaggio, che occupa pochissimo spazio e non necessita di un piano orizzontale in quanto è dotato di stampella verticale con asse estraibile su cui appendere il capo da stirare. Viene usato per eliminare pieghe e grinze dai tessuti grazie al getto continuo di vapore ma non è consigliato per chi deve fare una stiratura di precisione.

Tipologie di piastra del ferro da stiro

Quando si sceglie un ferro da stiro non basta guardare i Watt per giudicarlo buono ma è importante prestare attenzione anche sulla tipologia di piastra del ferro stesso. Oggi le piastre hanno un design a punta che permette di arrivare anche negli angoli più difficili e la dimensione dei fori è tale da permettere una perfetta stiratura e getto di vapore, caratteristica essenziale per chi vuole acquistare un ferro da stiro oggi.

La piastra del ferro da stiro ha la sua importanza. Un ferro da stiro deve essere snello, comodo da afferrare, leggero e deve scorrere facilmente. I materiali migliori per la conduzione del calore sono l’acciaio inox, l’alluminio satinato o smaltato, il teflon e la ceramica. Oltre al grado di scorrevolezza bisogna guardare anche la tipologia di fori della piastra del ferro da stiro. La stiratura risulta perfetta ed efficace quando il vapore è secco e non lascia umidità nel capo e per ottenere questo effetto i fori della piastra hanno un compito importantissimo. I punti sulla piastra infatti dovranno essere più piccoli sulla punta per poi diventare più grandi. Sono questi i requisiti più importanti da valutare quando si vuole acquistare un nuovo ferro da stiro perché la stiratura deve essere comoda e veloce.

Quale ferro da stiro comprare

La scelta è soggettiva e varia da persona a persona in base alle esigenze di ognuno per questo non esiste un vero e proprio miglior ferro da stiro ma il migliore per le vostre esigenze.

Per quanto riguarda l’acquisto anche la marca ha la sua importanza. Per evitare cattive sorprese è sempre meglio affidarsi alle migliori case produttrici di ferri da stiro come ad esempio la famosissima Philips.

Per scegliere un ferro da stiro  Philips basta andare sul sito del brand, leader nella produzione di piccoli elettrodomestici per la famiglia, dove troverete una selezione variegata di ferri da stiro con o senza caldaia e ferri da stiro verticali e accessori ma soprattutto una guida intelligente che vi porterà a individuare velocemente il più adatto alle vostre esigenze.

Post in collaborazione con Philips

 
Tags : #trendytipsarticoli per la casacasaconsiglielettrodomesticielettrodomesticoferro da stirofine livingstiro
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

9 commenti

  1. Io non amo stirare è una cosa che non mi piace proprio, ma è importante scegliere un buon ferro da stiro e concordo sul fatto che deve essere di una buona marca

     
  2. non conoscevo tutte queste caratteristiche per la scelta del miglior ferro da stiro, ne terrò conto per il prossimo acquisto che sarà a breve visto che il mio comincia a dare qualche problema

     
  3. Ahahahaha! ho fatto leggere questo post alla signora che mi fa le pulizie. E’ lei che decide quale ferro devo acquistare. Pensa che io avrei voluto comprarle quello verticale e lei continuava dirmi “orrore, orrore”.

     
  4. Vi scandalizzo se dico che non stiro da almeno 10 anni? E sopravvivo benissimo? Basta scegliere capi che non necessitano di essere stirati e stendere in modo corretto così da non lasciare pieghe 🙂

     

Leave a Response

*

Ho letto e acconsento alla Privacy Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: