close

Perché scegliere un software Erp per la tua azienda

Se sei il titolare di un’impresa, che sia un negozio o un’azienda di servizi, o magari lavori nel management di quest’attività, prima o poi ti sarai posto l’interrogativo di un gestionale aziendale e magari la tua scelta sarà caduta proprio su un software Erp .

Pensati per velocizzare i tempi e minimizzare i costi, i gestionali aziendali servono a pianificare le azioni interne dell’impresa e far comunicare i vari processi di business in modo intelligente, facendo in modo che nuove soluzioni di gestione si rendano visibili all’imprenditore.

Software Erp e gestionali aziendali

C’è una sottile differenza tra software Erp e gestionali aziendali.

Normalmente un gestionale aziendale è un applicativo che permette di gestire alcune attività aziendali, tutte o solo parte, e possono essere gestionali operativi, strategici o direzionali.

Un software Erp, invece, è un applicativo che gestisce in maniera integrata tutti i processi aziendali, con la finalità di ottimizzare tutti i flussi di lavoro e di potenziare la produttività generale.

Cosa sono e come funzionano i software Erp

L’acronimo ERP sta per enterprise resource planning che significa letteralmente “pianificazione delle risorse d’impresa”. Come già detto, il suo scopo è integrare tutti i processi di business rilevanti di un’azienda, dal reparto vendite agli acquisti, dalla gestione del magazzino alla contabilità e relazioni con i fornitori, ecc. ecc., adattandosi alle esigenze della specifica azienda.

La caratteristica interessante dei software Erp è che possiede una struttura modulare, qualità che consente una grande interoperabilità tra i vari gruppi funzionali, integrando dati e finalità in modo molto fluido.

Altra caratteristica comune a tutti i software Erp è il database comune a tutte le applicazioni, peculiarità molto utile quando c’è un aggiornamento generale dei dati e garantisce

L’impresa che voglia adottare un software Erp ha la libertà di scegliere tra due strategie: la prima è la cosiddetta “one shop stop”, cioè acquistare tutti i moduli da un unico venditore; la seconda si dice “best of breed” e consiste nello scegliere ogni modulo dal produttore che propone la migliore offerta.

I moduli Erp si possono suddividere a seconda delle funzioni o settori per cui sono pensati. Otteniamo così la seguente classificazione:

  • Moduli cross-industry: tipicamente i moduli per la contabilità che hanno una funzione è interaziendale.
  • Moduli Industry: si definiscono così i pacchetti studiati su una particolare, specifica funzione desiderata. Ad esempio, in un’industria che produce occhiali, così potrebbe essere il programma che progetta le diverse montature;
  • Moduli Extended: moduli che si sono sviluppati dopo la versione di base, come per esempio di CRM (customer relationship management) o i supply chain management (SCM).

Breve Storia dei Software Erp

Una prima versione dell’ERP aveva la finalità di mettere in collegamento diretto l’area di gestione logistica con le aree di gestione contabile di un’azienda.

Da questa intuizione iniziale vennero implementate via via le altre aree aziendali da gestire, inclusi i rapporti con fornitori esterni e la progettazione.

Un grande passo in avanti è stato fatto con l’introduzione della Pianificazione Fabbisogno Materiali o Materials Requirements Planning (MRP) e la sua evoluzione MRP 2 (integrati nel sistema ERP), che ha consentito di organizzare sistemi di ordini automatici a vari fornitori molto complesse, che tengono conto di tempi di consegna o messa in produzione del prodotto. Questa evoluzione permette di ottimizzare la rotazione dei materiali in magazzino e di minimizzare le giacenze che impattano a livello contabile e fiscale.

Software Erp in Italia

Il grande boom dei sistemi ERP si è avuto alla fine degli anni ’90; oggi lo scenario è dominato dalle grandi multinazionali e da segnalare anche la crescita degli ERP italiani. Questi ultimi si sono diffusi con successo grazie al fatto che permettono di gestire in modo integrato tutti gli adempimenti contabili e fiscali in relazione alla complessa normativa italiana, modellandosi proprio sul classico “modus operandi” delle aziende italiane.

Il software ERP proprietario a livello aziendale più famoso di tutti è SAP, ma ci sono anche soluzioni proposte da Oracle e Microsoft (Microsoft Dynamics). A livello italiano, esistono anche dei software open source come Gazie, Gestionale Open, Invoicex, MosaicoX, Odoo (ex OpenERP).

 
Tags : consiglipcsoftware gestionaletecnologia
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

Leave a Response

*

Ho letto e acconsento alla Privacy Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: