Iris o giaggiolo, consigli pratici per coltivarlo in vaso o giardino, irrigazione e significato e altri usi

Uno dei fiori più ricchi di significato e belli da vedere è l’iris o giaggiolo un genere di fiore della famiglia delle Iridacee con oltre 200 esemplari tutti simili, ma diversi fra loro. Questo fiore è una tra le piante perenni più facili da coltivare e perfetta per decorare il giardino, un’aiuola o semplicemente un vaso, Il fiore dell’iris colpisce molto per la sua bellezza. Lo si riconosce per la sua composizione tipica fatta di tre petali interni e tre petali esterni dalla forma ricadente. I colori dell’iris o giaggiolo sono davvero uno più bello dell’altro, ma generalmente lo troviamo blu, viola, bianco, giallo.

prato di iris giaggiolo

Questo fiore, se ci si ferma ad osservarlo è davvero bellissimo e particolare, le sfumature di colore e i disegni dei suoi petali sono davvero unici e ogni fiore è diverso dall’altro, dalla bellezza unica che rapisce l’attenzione.

Come si coltiva l’iris o giaggiolo

iris o giaggiolo blu

Allo stato naturale il giaggiolo nasce in luoghi erbosi, aridi, ambienti rupestri e selvaggi. Per coltivare questa pianta è bene trovare una posizione riparata dal freddo, dalle correnti, e che garantisca sei/otto ore di sole ogni giorno. Il terreno dell’iris deve essere drenante, senza ristagni di acqua e il terreno deve essere neutro o leggermente acido

I bulbi del giaggiolo vanno interrati ad inizio autunno, a una profondità di otto centimetri nel sottosuolo, e per chi li pianta il vaso non è necessario il rinvaso. I bulbi devono essere distanziati tra loro almeno da 50/60 centimetri per agevolare una corretta crescita. Per quanto riguarda la messa a dimora del rizoma, la struttura radicale marrone che si trova sulla base e che assomiglia a una patata, questa operazione si fa a luglio, appoggiandoli al terreno e ricoprendoli da un sottile strato di terra, quindi leggermente esposti all’aria, senza interrarli eccessivamente. Il periodo di fioritura è continuo e comincia all’inizio della primavera per terminare nei mesi autunnali.

iris o giaggiolo viola

Per chi vuole coltivare il giaggiolo in vaso, basta un vaso con un diametro da 15cm per le varietà piccole, 30 cm per le varietà più grandi. Se si vuole coltivare gli iris in un vaso più grande è importante distanziare di almeno 50 centimetri un bulbo dall’altro.

iris rosso

La pianta compie il suo ciclo vitale dopo aver fiorito tre volte. Oltre ad essere un fiore bellissimo, dopo sette anni si può ottenere il meglio della pianta facendo essicare e maturare dei rizomi da cui viene estratto l’olio essenziale dal profumo molto intenso dalle note violate, intense e caratteristiche, note legnose e fuggenti.

Quando innaffiare la pianta.

iris giallo

Per quanto riguarda l’irrigazione dell’iris, la sua innaffiatura deve essere proporzionata alla stagione. Se il clima è secco è bene irrigare la pianta ogni sette otto giorni, mattino e sera se è molto caldo. Da evitare l’innaffiatura quando piove e da rallentare nelle stagioni più fredde. Ripetiamo che è bene evitare ristagni di acqua, quindi meglio innaffiare un po’ di meno che troppo, altrimenti il bulbo marcisce.

Significato dell’Iris

iris bianco

Sicuramente il giaggiolo è una pianta molto bella e dal significato molto profondo e positivo. L’iris simboleggia l’affetto, l’amicizia, la verità, la saggezza e, ultima ma non meno importante, la speranza.

Nell’antico Egitto l’iris personificava la dea Iside, la dea della maternità, della fertilità e della magia, e significava occhio del cielo, Iris in greco significa arcobaleno e nella mitologia rappresentava la dea Iris, la messaggera degli ordini celesti che recapitava i messaggi scendendo e salendo dal monte Olimpo utilizzando arcobaleni.

iris o giaggiolo come coltivarlo in giardino o in vaso

Immagini di Franco S. fotografo per passione e padre affettuoso.

Tags : casa 2.0fiorifiori giardirnogiardinopiantepiante da giardinopiante e fiori
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

4 commenti

  1. Molto bello il fiore di Iris. Elegante con il suo stelo alto e affusolato ed i petali aperti a formare una bellissima scenografia. Non ho mai provato a curarli in casa. Prossima cosa da fare!

  2. L’iris è uno dei miei fiori preferiti, grazie mille per i consigli voglio provare a coltivarlo in vaso e posizionarlo nel mio terrazzino ^^

Lascia un commento / Leave a Response