Primo Piercing come convincere un genitore a fare un piercing, procedure e consigli utili

primo piercing tutto quello che devi sapere

Primo piercing come convincere i vostri genitori a fare un piercing se siete minorenni o vivete con loro! Se ti piacciono i gioielli piercing e non vedi l’ora di metterne uno, è bene avere tutte le informazioni e consigli utili sulle procedure, sui piercing di moda e quali vi stanno meglio e su tutto quello che c’è da sapere, dai rischi ai tempi di guarigione e soprattutto attuare un’opera di convincimento verso chi vi deve dare il permesso di farne uno!

Ci sono genitori e genitori e per questo vogliamo darvi alcuni piccoli suggerimenti su come far accettare questa scelta se dipendete dal loro parere e allo stesso tempo darvi alcuni consigli utili su tutto quello che c’è da sapere se volete fare il primo piercing e tutti i suggerimenti utili per fare una scelta in serenità!

Primo piercing quale fare tra tendenze moda e attualità

Ed ecco tutto quello che c’è da sapere sul mondo dei piercing partendo, prima di tutto, dall’età in cui si possono fare e come convincere i vostri genitori a farli nel caso siate minorenni o che viviate con loro.

C’è da dire che minorenni o conviventi, quando si vive in famiglia le decisioni spettano sempre ai genitori, anche se avete più di diciotto anni e il corpo è finalmente tutto vostro. Si chiama rispetto, ed essere trasparenti e dire la vostra intenzione piuttosto che presentarvi a casa con un bel piercing appena fatto è sicuramente la scelta migliore.

A che età si fa il piercing

Per prima cosa va detto che i piercing si fanno presso uno studio professionale di piercer o tatuatori e piercer, da maggiorenni oppure previa autorizzazione di chi ha la vostra tutela legale.

Questo significa che se siete minorenni è importante convincere i vostri genitori o tutori che vi meritate il piercing, che, oltre ad avere un “costo” va a decorare una zona esterna del vostro corpo. Non tutti i piercing sono accettati dalle famiglie, per cui se volete fare un primo piercing è bene scegliere qualcosa che di non eccessivamente visibile.

Chiaramente un genitore all’antica può non essere d’accordo su questa pratica della body art, un genitore più moderno, che magari a sua volta ha tattoo e piercing al lobo o naso è più facile da convincere.

Cosa dire a un genitore per fare il piercing

  • La prima cosa che bisogna fare è far notare a un genitore che anche il classico orecchino alle orecchie è un piercing. Gli orecchini ai lobi infatti si chiamano standard lobe, e sono i più popolari e comuni piercing che si mettono anche a pochi mesi di età.
  • Se vi piacciono i piercing dovete sapere che i piercing alle orecchie o il brillantino al naso, nostril piercing, sono i più “contrattabili” con un genitore. Alle orecchie e narice i piercing vanno di moda da almeno trent’anni, quindi si può provare a giocare questa carta favorevole, essendo gioielli che hanno in tanti e che magari, anche i vostri genitori hanno o hanno avuto per un periodo.
  • Se volete fare il primo piercing e dovete dirlo ai vostri genitori è importante chiarire da subito che siete responsabili, conoscete procedure e rischi e come fare una buona manutenzione del gioiello. Se però nella vita vera la vostra stanza è un casino, non vi curate del vostro aspetto e igiene ecc… c’è un piccolo problema di incompatibilità con il piercing in quando necessita di molte cure e attenzioni!
  • Per questo motivo il primo passo per convincere i vostri genitori a fare il piercing è quello di dimostrargli che siete più responsabili. Anche se vi siete svegliati con questo pensiero in testa, cercate di rigare dritto due o tre settimane prima di sganciare la “bomba”. In questo modo i vostri genitori avranno del materiale su cui riflettere su di voi!
  • Visto che l’igiene è alla base della guarigione di un piercing è giusto mostrarvi anche più attenti, curati, puliti… soprattutto se siete ancora minorenni e le attenzioni verso il vostro corpo sono ancora molto limitate.
  • Scegliere di fare un piercing significa avere il permesso dei genitori e allo stesso tempo attendere il giorno del vostro appuntamento. Il piercer infatti non è disponibile dall’oggi al domani ma spesso ci sono due o tre settimane di attesa. Per questo motivo, se i vostri genitori sono malleabili, potete prendere appuntamento, pagando una caparra, e trascorrere quel periodo di attesa attuando il piano di convincimento.
  • Di solito nelle famiglie moderne bisogna individuare il capofamiglia, chi ha veramente i pantaloni in casa. Ultimamente sono le mamme le capoccia e sono quelle meno malleabili rispetto ai papà. Per attuare il piano di convincimento per fare il primo piercing, datevi da fare, lasciate in ordine gli spazi che usate e aiutate in cucina!
primo piercing informazioni utili
primo piercing tutto quello che devi sapere
  • Apparecchiate, passate la scopa, occupatevi della spazzatura, riordinate dove vedete in disordine, lasciate in ordine il bagno dopo averlo usato e la vostra camera… linda e ordinata! A questo cambiamento, che però deve essere continuativo e non una tantum non passerà certo inosservato e chiedere di fare un piercing dopo un paio di settimane in cui siete diventati “santi” sarà più facile.
  • Allo stesso tempo rispettare le regole di casa, studiate se state andando a scuola o mostratevi impegnati, non sempre su internet a farvi i cavoli vostri. Mostratevi responsabili e aiutate in casa, anche i vostri fratelli e sorelle se li avete. Facendo così è difficile che poi non arrivi il premio tanto ambito!
  • Ed ecco che, trascorse un paio di settimane dove vi siete comportati in modo encomiabile potete chiedere ai vostri genitori di fare un piercing.

Come chiedere ai genitori di fare il primo piercing

Se alla base avete un comportamento sano e da elogiare, dall’altra parte ora arriva la parte più complicata. Chiedere.

Se la richiesta viene fatta durante la cena in famiglia con entrambi i genitori presenti il rischio che si coalizzino verso il NO è alto. Conviene quindi lavorare sul genitore su cui avete un migliore ascendente. Se i vostri genitori sono separati o vivono felici e contenti, scegliete il genitore più moderno, evoluto, e che sta dalla vostra parte.

Mostrategli le immagini di modelle/modelli/attori ecc che hanno quel piercing oppure fate riferimento solo ed esclusivamente a persone che conoscono anche loro e che vedono come modelli positivi! Se il vostro amico pinco pallino beve e fuma e ha il piercing che volete fare voi è logico che vi etichetticheranno come lui ma se si tratta di vostro cugino o parente o vicino di casa bravo bello e buono? Bisogna agire pensando quindi a soggetti che i vostri genitori vedono come persone che non rappresentano un problema.

Quando chiederete di fare il piercing ai vostri genitori dovete sapere tutto su quel tipo di piercing perché se loro sono ostili tireranno fuori delle questioni per mettervi in difficoltà o per creare problemi. Per questo motivo una volta che avete scelto quale piercing fare cercate di avere tutte le notizie utili per poterle usare contro le eventuali polemiche genitoriali.

Allo stesso tempo, quando scegliete di fare un piercing valutate bene come possa stare su di voi, soprattutto se è in faccia come il septum che non sta bene a tutti ed è molto particolare come posizione.

Septum piercing 5 motivi per farlo 5 per non farlo

Se ad esempio volete fare il septum che è uno dei piercing più popolari perché quasi indoloro e, diciamocelo, ce l’hanno davvero in tantissimi, potete dire che si può nascondere, basta sollevarlo, oppure potete per un periodo usarne uno fake finto septum per raggirare il problema o per farli abituare alla vista di quel gioiello.

Per chi ha un rapporto più aperto con i genitori e vuole il permesso di fare il primo piercing si può sempre giocare la carta quale ti piace di più, come lo vedresti su di me… Rendere partecipe un genitore è sempre buona cosa, lo si fa sentire importante.

E’ logico che per un minorenne serve la presenza del genitore che deve firmare la liberatoria del piercer, ma questa voglia di includere mamma o papà, è davvero importante per tenere ben saldi i rapporti con loro.

Cosa evitare di dire o fare…

  • Evitate la sceneggiata. Fate arrabbiare e basta.
  • Evitate di puntare verso il senso di colpa di un genitore. E’ meschino e privo di coraggio.
  • Evitate il fai da te o la minaccia del fai da te. Fare un piercing da soli è PERICOLOSO
  • Evitate di portare altri adulti al posto dei vostri genitori a far firmare la carta: è illegale e meschino.

Altri consigli utili sul primo piercing

primo piercing informazioni
primo piercing tutto quello che devi sapere

Fare il primo piercing non è così semplice se siete minorenni e avete genitori che vedono i piercing come simbolo di ribellione, di cattivi ragazzi, di persone deviate. Purtroppo sono tante le persone che la vedono così anche se in pratica oggi la generazione di quarantenni è la prima super tatuata e con piercing almeno alle orecchie e naso.

Per questo motivo a volte è meglio attendere i fatidici diciotto anni e magari farlo come regalo di compleanno per la maggior età. In questo modo l’autorizzazione non serve più e potete farlo con o senza consiglio, anche se ripetiamo, se vivete con loro è sempre meglio avere il consenso prima di creare casini in famiglia.

Il piercing da maggiorenne è quindi una opzione da considerare ma allo stesso tempo, per avere il nullaosta, è sempre bene seguire i consigli che vi abbiamo dato sul vostro impegno in famiglia e impegno nel tenere pulita casa e aiutare, per mostrarvi più maturi.

Sarebbe anche meglio non parlare di contributo economico per fare un piercing. Se un genitore deve darvi il permesso è già tanto, come richiesta, se invece ci si ritrova anche a chiedere il suo pagamento… insomma avete la paghetta o la busta di denaro del compleanno o di Natale? Usate quelli.

Fare un piercing equivale ad essere maturi e consapevoli quindi avere quella piccola indipendenza economica per farlo è meglio. Ecco qui il tariffario dei piercing aggiornato.

Detto questo ecco cosa c’è ancora da sapere sul primo piercing.

  • Il primo piercing deve essere fatto dove piace a voi ma dove sta anche bene. Se lo fate in viso, provate prima a disegnarlo con un pennarello o usate un fake piercing e vedete bene come state allo specchio. Il piercing deve abbellirvi non imbruttirvi.
  • E’ bene farlo dal piercer che però può ritenere la zona non adatta. Lo smiley piercing o il trago si fanno solo se c’è spazio a sufficienza per ospitare il gioiello altrimenti non si fa.
  • Scegliete il periodo autunnale e invernale per fare i piercing perché necessitano di molte settimane per guarire. Mare e piscina sono nemici dei piercing in fase di guarigione e allo stesso tempo sudore e sabbia per questo sono da favorire i mesi freddi dove si sta più tranquilli.
  • Informatevi bene sui tempi di guarigione e modalità di manutenzione e igiene piercing prima di farvelo fare perché poi siete voi a casa che dovete gestirlo e controllarlo in modo costante.

Detto questo, noi di A Trendy Experience speriamo che i vostri genitori siano abbastanza moderni dal comprendere la vostra esigenza di stile, e accettino la vostra scelta. Se non lo fanno, per fare il primo piercing non c’è una data di scadenza e potete realizzare questo vostro sogno appena ne avrete la possibilità e … l’indipendenza!

Tags : body artbody piercingconsigli per tuttipiercing
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

Leave a Response