Coltivare il Lampone in Vaso cura manutenzione irrigazione e consigli utili

Come coltivare Il Lampone In Vaso sul balcone o in giardino, cura manutenzione irrigazione e tutti i consigli pratici per far crescere questo arbusto sul terrazzo o in giardino in modo corretto e senza stress. Alzi la mano chi ama i frutti di bosco e più precisamente i dolcissimi lamponi! Acquistarli al negozio ha sempre un costo elevato ma se vi diciamo che potete produrli voi a costo zero sul terrazzo di casa o in giardino? Noi abbiamo deciso di acquistare una piantina di lampone e di coltivarla sul nostro balcone e oggi siamo qui a raccontarvi tutto quello che c’è da sapere su questa pianta e su come far vivere il lampone in vaso in modo perfetto!

coltivare lampone in vaso cura manutenzione irrigazione

Lampone in vaso dove comprarlo

Il lampone, Rubus Idaeus, è uno dei frutti di bosco più dolci e succosi e ha tante proprietà benefiche. Appartiene alla famiglia delle Rosaceae ed essendo un arbusto cresce spontaneamente nei boschi e nelle zone collinari in un clima mite.

La pianta di lampone si acquista nelle agrarie o nei negozi online, noi abbiamo preso una pianta di un anno di vita su Piantine da Orto a marzo, dove abbiamo acquistato tutte le piante da orto che ora crescono felicemente sul nostro balcone e che ci stanno regalando i primi frutti. Come per le fragole e i pomodori, anche il lampone rifiorente è arrivato molto piccolo e onestamente, causa trasporto, anche leggermente danneggiato, privato del suo ramo migliore. Ad ogni modo una volta trapiantato nel vaso grande ha cominciato la sua crescita e oggi ci regala i suoi frutti buonissimi!

Ed ecco tutto quello che c’è da sapere su come coltivare il lampone in vaso!

Come travasare il lampone in vaso

Per prima cosa è bene dirvi che ci sono vari tipi di lampone, non solo per i colori ma anche per la tipologia di fioritura. Noi abbiamo preferito il tipo rifiorente con spine, ma se volete ci sono anche quelli senza spine!

Una volta ricevuto il lampone in vaso di tipo lampone rifiorente in un vaso da 1,5 lt abbiamo atteso un paio di giorni prima di procedere al rinvaso per far abituare la pianta al nostro terrazzo. Era ancora il mese di marzo quindi abbiamo usato il cappottino per ripararlo dal freddo fino all’inizio di maggio.

Attenzione! La varietà di lampone rifiorente che abbiamo scelto noi ha le spine, non sono come quelle della pianta di limone o delle rose, ma tutto il fusto e rami sono ricoperti da spinetti e di conseguenza va toccata con cautela e, se avete figli piccoli, devono fare attenzione a dove mettono le manine!

lampone in vaso appena arrivato
coltivare il lampone in fiore la pianta in fase di crescita

Per prima cosa abbiamo scelto un vaso da 40 centimetri, terriccio universale, concime per piantine da orto e intelaiatura di canna di bambù dove far arrampicare la pianta.

Nei due giorni precedenti al trapianto abbiamo lavato e disinfettato il vaso, poi abbiamo creato il fondo con lo strato di argilla espansa e sassi e riempito di terriccio universale con una piccola dose di concime. Abbiamo innaffiato il terriccio e rimestato più volte.

Evitate nel modo più assoluto vasi lunghi e corti. La pianta, anche se ha radici superficiali ha bisogno di spazio per crescere. Se non volete usare subito un vaso più grande potete fare un primo rinvaso in un vaso da 20 cm e l’anno successivo 30 e così via. Noi abbiamo preferito fare subito il passaggio al vaso grande per star tranquilli e non pensarci più.

Il giorno del travaso abbiamo estratto la pianta con molta delicatezza dal vasetto da 1.5 litri in cui era arrivato dato che aveva già un rametto molto ricco di foglie rotto. Con cura lo abbiamo posizionato al centro del vaso grande con la sua terra d’origine, poi lo abbiamo coperto di altro terriccio universale, inserito il sostegno in bambù e abbiamo fissato il tronchetto con dello spago al sostegno dove i rami potranno aggrapparsi.

Abbiamo irrigato leggermente e successivamente coperto la terra con la pacciamatura per proteggerla da sbalzi di temperatura, piante infestanti e insetti indesiderati e successivamente abbiamo protetto la pianta di lampone con il cappottino fino a quando le temperature sono diventate più alte ( questo anno è stata dura arrivare al caldo ma ce l’abbiamo fatta a fine maggio ).

Lampone in vaso tutti i consigli utili per far crescere la pianta in modo sano

lampone in vaso tutti i consigli utili

La piantina di lampone immediatamente ha cominciato a crescere sia in altezza, sia come rami, sia come fogliame che da subito ha cominciato a svilupparsi. Chiaramente non basta un buon terriccio per far crescere la pianta è molto importante sistemarla in un punto ottimale.

Coltivare il lampone in vaso la posizione

Fondamentale per il lampone è la posizione. Il lampone è un arbusto e come tale ama una posizione non soleggiata. Per questo va posizionato in un punto dove il sole arriva poche ore del giorno, meglio se a mezz’ombra riparato da altre piante. Noi lo abbiamo posizionato nell’angolo più riparato dal sole del terrazzo. Lì la luce del sole arriva in pieno dalle 17 mentre per il resto del giorno la pianta rimane esposta solo alla luce indiretta.

Allo stesso tempo lo abbiamo sistemato a ridosso del muro e dell’estremità del terrazzo, che abbiamo riparato dal vento e dell’aria e dove il temporale non fa danni. In questa posizione riparata coltivare il lampone in vaso è facile e sicuro!

Coltivare il lampone in vaso irrigazione

lampone in vaso irrigazione

Essendo una pianta che ama la mezz’ombra, il lampone in vaso non ha grandi necessità di irrigazione nei periodi che precedono il grande caldo. Per questo motivo noi lo annaffiamo con il classico innaffiatoio a imbuto due volte alla settimana e in modo parsimonioso e ogni quindici giorni aggiungiamo una minima quantità di concime per piantine da orto biologico, con dosaggio molto inferiore rispetto a quello suggerito dalle indicazioni.

Si nebulizza la pianta solo quando le temperature salgono sopra i 30 gradi, per dar sollievo alla pianta, nelle ore serali, dopo il tramonto.

Lampone in vaso e i suoi primi frutti

lampone in vaso e i suoi primi frutti
lo sviluppo dal fiore al frutto del lampone

Quando abbiamo ricevuto il lampone in vaso abbiamo pensato che questo anno non avremmo mai visto mezzo frutto. Era così piccolo e senza fogliame che il primo pensiero è stato quello. Invece sorpresa: dopo due mesetti e mezzo, i primi fiori e i primi frutti sono comparsi!

lampone in vaso frutto

il frutto si presenta così, nella corolla, piano piano, l’ovulo si sviluppa come quello delle fragole. Più i petali invecchiano più il frutto prende la sua forma tipica, una forma conica inconfondibile, composta da tante piccole drupe!

Vedere crescere questi frutti che possono essere  rossi, neri e gialli è davvero bello, soprattutto per i bambini che riescono a vivere l’esperienza completa della fase “dal fiore al frutto”.

Noi, che facciamo educazione parentale, sfruttiamo l’orto verticale che abbiamo creato sul balcone per studiare da vicino questi passaggi fondamentali della natura, che spesso, un bambino che vive in città o che non ha un orticello, è costretto a imparare solo sui libri.

Il lampone in vaso ci ha quindi permesso di ammirare giorno dopo giorno, questa meravigliosa evoluzione che dà vita a gustosi frutti rossi, per una merenda sana e golosa!

Il lampone infatti ha numerose proprietà e fa davvero bene alla salute e anche per questo motivo, avere una pianta di lampone in vaso a casa ci permette di gustare questi frutti benefici.

Le proprietà del lampone

le proprietà del lampone
i frutti del lampone in vaso in fase di crescita


Il lampone è noto per le sue capacità antiffiamatorie, antitumorali (grazie all’acido elagico), antiossidanti ( ricco di tannini e polifenoli ), drenanti e dimagranti. Ad ogni modo, tra tutti i frutti di bosco, anche dal punto di vita nutrizionale ha un alto contenuto di vitamine B, E, C e K, sali minerali, potassio, fosforo, calcio, sodio, ferro e contenuto di fibre e allo stesso tempo un contenuto calorico molto basso 32kcal su 100g e ha un ottimo effetto saziante. E’ noto che fare una merenda con una decina dei suoi frutti è ideale per chi è a dieta!

Consigli finali per coltivare il lampone in vaso

ultimi consigli per coltivare il lampone in vaso
la pianta di lampone in vaso dopo tre mesi dall’acquisto

Coltivare il lampone in vaso è davvero facile anche per chi non ha dimestichezza con le piante da orto e gli arbusti. Noi abbiamo sperimentato questo anno, dopo l’esperienza positiva dell’anno precedente in cui abbiamo cominciato l’avventura dell’orto verticale con i soli pomodori.

Quest’anno, consapevoli di tutto quello che c’è da fare per gestire le piante da orto sul balcone abbiamo valutato l’acquisto di varie nuove piante che amiamo e apprezziamo e coltivare lampone in vaso per noi è stato davvero un piacere facile e divertente. Perché?

Perché la pianta di lampone non richiede nessuna cura speciale!

Se non si posiziona sotto il sole cocente o alla corrente d’aria, se si dà moderata acqua e si concima saltuariamente il risultato sarà una bella pianta rigogliosa, verdeggiante e sana che vi darà tanti golosi frutti!

Il frutto, una volta rosso, è bello da vedere ma molto delicato da cogliere! Quindi va tagliato il suo stelo, e posizionato in un piattino o ciottola senza premere con le dita il frutto che potrebbe rovinarsi.

Se vi piace l’idea di coltivare il lampone in vaso potete scegliere di coltivare anche le fragole in vaso, sono facilissime anche loro da far crescere belle e rigogliose sul balcone!

Trovate qui la guida completa su come coltivare le fragole in vaso



 

Tags : orto sul balconeorto verticalepiante e fioripiante in vaso
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

Leave a Response