close

PRIMO TATUAGGIO consigli e idee su come e dove farlo

Il primo tatuaggio è il più emozionante ma anche quello che spaventa di più. Prima di farlo è necessario essere convinti del soggetto e della zona in cui lo volete. Essendo indelebile è meglio pensare bene a questi dettagli.

Ecco la nostra piccola guida passo dopo passo della realizzazione del primo tatuaggio.

Il Primo tatuaggio. Come scegliere il soggetto.

E’ fondamentale avere le idee abbastanza chiare sul soggetto da farvi tatuare sul corpo. Se non avete ancora scelto il soggetto potete andare su Pinterest e Instagram e dare una sbirciata a tutti i #tattoo presenti nelle due vetrine più social del mondo oppure potete disegnare voi il vostro tatuaggio o recarvi allo studio del tatuatore e sfogliare tutti gli album con le immagini dei tatuaggi realizzati. Se volete qualcosa di speciale potete descrivere la vostra idea al tatuatore che in qualche giorno la disegnerà. Ad ogni modo ogni tatuaggio è una forma di body art che va studiata con attenzione e cura.

Il primo tatuaggio dove farlo

Scegliere la posizione del primo tatuaggio non è mai semplice. Può essere l’unico tatuaggio che farete oppure un punto di partenza. Per questo motivo oltre ad avere ben chiaro il soggetto da rappresentare è importante riflettere con attenzione sull’area dove rappresentarlo. Se avete paura del dolore i punti meno dolorosi sono le scapole e la zona lombare quelli più sensibili l’addome, le zone interne degli arti e lo sterno. Il tatuaggio è un marchio, un simbolo per questo è importante scegliere con attenzione la zona dove farlo. Se avete in mente il soggetto ma non sapete bene dove posizionarlo parlate anche con il vostro tatuatore che saprà consigliarvi. Chiaramente se avete un lavoro a contatto con il pubblico è meglio evitare zone come viso, collo, dita e mani visto che è poco bon ton. Se volete sbirciare i nostri suggerimenti sui tatuaggi ecco i migliori tatuaggi femminili e i migliori tatuaggi maschili.

La scelta del tatuatore

Il tatuatore ha un ruolo fondamentale. Per questo è importante scegliere un tatuatore professionista che lavora in uno studio accreditato. Se non ne conoscete potete chiedere ai vostri amici dove hanno fatto i loro tatuaggi, altrimenti potete cercare informazioni online sui migliori studio di tatuaggi della vostra zona. Potete leggere qui la nostra guida completa sui tatuaggi.

Quando fare il tatuaggio

Il periodo migliore per fare il tatuaggio è da ottobre a maggio. E’ meglio evitare l’estate perché il sole è nemico dei tatuaggi e il caldo favorisce la sudorazione e rallenta la cicatrizzazione della ferita.

Il Primo tatuaggio passo dopo passo

  • Quando arriva il giorno del primo tatuaggio sicuramente la tensione e il nervosismo si fanno sentire. Evitate di assumere alcol e medicinali vasodilatatori e fate un pasto leggero ma completo almeno due ore prima di recarvi in studio.
  • Sicuramente avete preso accordi con il tatuatore. Nel mio caso ho inviato la bozza che ho disegnato del tattoo via whatsapp e dopo due giorni ho ricevuto la bozza rielaborata alla perfezione.
  • Il tatuatore vi fa firmare una liberatoria per la privacy e una liberatoria sull’uso dei coloranti e materiali utilizzati. In caso di minorenni serve la firma di un genitore.
  • Presentatevi allo studio almeno 15 minuti prima della vostra seduta. Il ritardo non è mai buona cosa.
  • Il tatuatore prepara il disegno da stamparvi sul corpo, vi depila l’area se avete peluria e la disinfetta per poi applicare il disegno di base. Questa fase è delicata perché il disegno dovrà essere perfettamente dritto e nel punto esatto che desiderate.
il tatuatore prepara tutto il materiale per il tattoo

Mentre il disegno di base si asciuga il tatuatore prepara tutto l’occorrente per il vostro tatuaggio su un mobile incellophanato. Mentre prepara la macchinetta, gli aghi, l’inchiostro e tutto quello che servirà indosserà i guanti. Gli aghi sono sterili e sigillati e il tatuatore li apre davanti ai vostri occhi. Il lettino su cui vi fa sdraiare viene rivestito da carta monouso e cellophane per proteggere il lettino o l’area di lavoro da eventuale perdita di siero.

tutte le fasi del tatuaggio
  • Una volta che la vostra pelle è asciutta il tatuatore vi fa accomodare poi passerà della vaselina sul disegno asciutto sulla pelle e comincerà a tatuare i bordi del tatuaggio. Il tatuatore lavora a zone e si ferma ogni volta che percepisce un vostro sussulto o troppa agitazione. Fa anche delle pause per ricaricare di inchiostro la macchinetta per tatuaggi e per pulire la vostra pelle dall’inchiostro e siero.

Il tatuaggio fa male?

Il mio primo tatuaggio è stato sicuramente un tatuaggio tosto. Ho scelto una zona molto sensibile e delicata e non è stata una passeggiata. Per realizzarlo ci sono volute due ore di lavoro e la zona dell’osso iliaco e la costola mi hanno fatto sussultare. Non posso dire di non aver sofferto ma si è trattato solo di due ore. Avrei potuto chiedere la crema anestetica ma che gusto c’è a fare un tatuaggio indolore?

araba fenice con scritta personalizzata

Una volta terminato il tatuaggio il tatuatore pulisce tutto il tatuaggio con il disinfettante e poi lo asciuga con la carta assorbente. Anche questa operazione è fastidiosa perché il disinfettante brucia! Successivamente bisogna alzarsi con calma dal lettino. Il tatuatore spalma una buona quantità di vaselina e successivamente procede con l’impacchettamento dello stesso.  Questa protezione va tenuta fino a casa.

Primo tatuaggio come pulirlo e medicarlo

Una volta rientrati bisogna togliere il cellophane e lavare bene la zona. Successivamente bisogna farla respirare il più a lungo possibile. Per la notte bisogna coprirlo per il primi giorni. Per il giorno non bisogna usare indumenti acrilici, attillati, ruvidi che possano quindi danneggiare il tatuaggio.

Dopo due giorni bisogna cominciare a usare la crema che ammorbidisce la crosticina che delicatamente si stacca dalla pelle. Da evitare palestra, piscina e sport che fanno sudare. Il tatuaggio guarisce completamente in venti giorni. In questo periodo cercate di usare abbigliamento in fibre naturali molto comodo e morbido ed evitate sfregamenti sull’area del tatuaggio.

Potrebbero interessarti anche:

Piercing alle orecchie quali sono e come si fanno

Piercing e buco al naso

Piercing labbra e bocca esterna

Piercing Ombelico

Microdermal

Noi di Atrendyexperience siamo appassionate di Body Art. Siamo sempre in prima linea quando si tratta di piercing e tattoo perché li abbiamo noi stesse. Per questo ci piace potervi raccontare in modo serio e veritiero le nostre esperienze dirette!

 
Tags : #beautytips#trendytipsconsigliesperienzaigiene tatuaggiotatuaggiotatuaggio dove farlo come farlotatuaggio manutenzione e igienetrattamento di bellezza
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

7 commenti

  1. Sento parlare di tatuaggio e mi vengono i brividi… Data la mia fobia per gli aghi e del dolore!!! So che è un processo molto lungo! Se si decide di farlo bisogna prendere coscienza che bisogna “prendersene cura”, specie all’inizio!

     
  2. Io adoro i tatuaggi….. L’unica cosa che mi blocca nel farlo è la mia allergia al nickel….. Ho paura per l’inchiostro

     
  3. Io a breve farò il primo, prima di andare mi sono informata su tantissimi siti e da tantissimi tatuatori. Grazie per la tua “recensione” ed i tuoi consigli!

     
  4. Finalmente una guida completa ed esaustiva sui tatuaggi! Io non ne ho neanche uno ma è ormai una moda dilagante. Se fatti bene e con criterio, sono delle vere opere d’arte.

     

Leave a Response

*

Ho letto e acconsento alla Privacy Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: