Orto verticale: come coltivare i pomodori in vaso sul balcone

Come coltivare i pomodori in vaso: negli ultimi anni si sente parlare sempre più spesso di orto verticale, un orto da realizzare su un balcone o terrazzo, senza necessariamente avere un giardino o un campo; in questo post vi racconto la mia esperienza personale dandovi consigli su come coltivare pomodori sul balcone dentro i vasi, nel mio caso al quarto piano di una palazzina! Oggi voglio darvi tutti i suggerimenti per creare il vostro orto di pomodori sul terrazzo, tutti i consigli su come scegliere i vasi, quali sono i tipi di pomodori adatti alla coltivazione in vaso e ancora come fare l’irrigazione, sostegni e le tempistiche per degustare i pomodori fatti in casa!

Ci tengo a dire che noi di Atrendyexperience amiamo proporvi le nostre esperienze dirette senza fare il copia e incolla perché l’argomento fa tendenza. Proprio per passione abbiamo scelto di creare un vero orto verticale sul balcone, per provare le esperienze e raccontarvele in modo onesto e sincero. Questa esperienza è bella sia per noi adulti sia per la piccoletta di casa che ha potuto far pratica e apprezzare la natura, la sua evoluzione e i suoi frutti. Buona lettura!

come coltivare i pomodori in vaso sul balcone o terrazzo

Creare un orto sul terrazzo non è difficile l’importante è avere una buona esposizione al sole e riparo dai venti. Coltivare i pomodori in vaso è abbastanza semplice ed economico e i frutti si vedono molto presto ed ecco tutto quello che c’è da sapere su questa iniziativa green ed ecologica per la tua casa!

Leggi anche: quali piante coltivare nell’orto sul balcone

come coltivare i pomodori in vaso i miei pomodori
i nostri pomodori occhio di bue

Le origini del pomodoro, proprietà e gli usi

Nei piatti delle famiglie italiane non può mancare il pomodoro, che, nonostante le origini americane, fa parte della classica dieta mediterranea. Pensate che il pomodoro era uno degli ortaggi preferiti degli atzechi che lo chiamavano xitomatl. Solo dopo il 1540 si diffuse la sua produzione anche in Europa.

Il pomodoro maturo è ricco d’acqua e di principi nutritivi, vitamine e sali minerali. Troviamo il fosforo, il magnesio, il potassio, il selenio, la vitamina C, la vitamina E, la vitamina K e folati, contiene licopene un antiossidante contro l’invecchiamento cellulare e antitumorale utile contro il tumore alla prostata. Dalla buccia del pomodoro abbiamo una buona fonte di fibre.

Nei banchi ortaggi troviamo molte varietà di pomodoro che, proprio per la facilità di coltivazione, possiamo mangiare tutto l’anno. Dai pomodori succosissimi e piccini come i ciliegino ai classici San Marzano sono più di dieci i tipi di pomodoro che possiamo portare sulle nostre tavole ma cosa c’è di meglio di un succoso pomodoro nato a casa nostra e raccolto con le nostre mani?

Coltivare i pomodori in vaso sul terrazzo: cosa serve

Per chi ama le piante e vuole creare un orto verticale, coltivare i pomodori in vaso sul terrazzo ci sono due modalità. L’acquisto dei semi di pomodoro e l’acquisto delle piantine di pomodoro. La soluzione migliore è quella di recarsi in una agraria e scegliere personalmente il tipo di pomodoro in base alla disponibilità oppure acquistare le piantine sui negozi online dove la scelta è più variegata.

Una volta scelto il tipo di pomodoro in base al tipo di uso che volete farne, dovete acquistare i vasi per piantarlo.

Nel mio caso ho scelto le piantine di San Marzano Adamo, Occhio di Bue, Ciliegino, Principe Borghese e Datterino. Per quanto riguarda i vasi ho acquistato dei vasi rettangolari molto lunghi per piantare le piantine a molta distanza tra di loro e vasi rotondi profondi 35 centimetri per le piante singole.

come coltivare i pomodori in vaso

In agraria mi hanno suggerito di lasciare 40 cm di distanza tra una pianta e l’altra per permettere alle radici di crescere bene. Il problema del vaso piccolo è che le radici dei pomodori hanno bisogno di spazio. Per questo dopo un esperimento con i vasi bassi e lunghi abbiamo optato per i vasi rotondi da 35 cm.

Leggi qui: come travasare i pomodori in vaso in modo corretto

pianta di pomodoro datterino in crescita
pianta di pomodoro datterino

Oltre ai vasi e sottovasi ho acquistato la terra universale. Mi è stato detto che usando questa non era necessario comprare anche fertilizzanti. Per quanto riguarda la terra è bene controllare sempre la capacità in litri dei vasi acquistati e fare due calcoli per avere terra a sufficienza.

Chiaramente le informazioni che mi hanno dato in agraria erano poco veritiere pur di rifilare il vaso di un certo tipo e farla facile. Per far crescere i miei pomodori ho acquistato il concime per piante da orto biologico e liquido che uso regolarmente ogni 14 giorni. Come quantità ne uso meno rispetto a quella indicata dalle istruzioni.

Coltivare i pomodori in vaso: quando comprare le piante

Una delle informazioni chiave da sapere se si vogliono coltivare i pomodori in vaso è quando comprare le piante. Diciamoci la verità, comprarle a metà giugno è già tardi quindi l’acquisto va fatto tra la fine di marzo e la fine di maggio.

Acquistando le piantine a metà marzo le abbiamo travasate dopo tre giorni nei vasi da 10 cm e successivamente in quelli più grandi e li abbiamo tenuti al riparo nelle scatole e nella pacciamatura fino alla fine di aprile. Nel mese di maggio li abbiamo li abbiamo travasati nei vasi grandi e coperti con il cappottino e solo a fine maggio abbiamo scoperto le piante dato che le temperature erano troppo instabili per farlo prima.

Orto verticale: come e dove posizionare le piante

orto verticale come coltivare i pomodori in vaso
il rinvaso dei pomodori

Dopo aver pulito i vasi e sottovasi abbiamo travasato la terra universale, fatto i buchi per le piantine che poi abbiamo coperto di terra. Dopo aver battuto la terra per creare un terreno dritto, omogeneo e senza buchi abbiamo cominciato ad irrigare con l’innaffiatoio senza bagnare le piante ma solo la terra.

Abbiamo disposto le piante in un punto del balcone dove il sole batte senza però danneggiare la pianta. Per quanto riguarda l’esposizione al vento sono abbastanza protette. Per fare un orto verticale è fondamentale avere luce solare, ombra quanto basta e un riparo dal vento.

Per proteggere la terra dalla siccità estiva ho creato uno strato di protezione con pacciamatura di segatura. In questo modo la terra rimane più riparata e l’umidità non evapora con il sole.

Orto verticale: come e dove posizionare le piante

In fase si crescita è necessario usare un sostegno verticale a cui fissare il tronco dei pomodori in vaso perché altrimenti si curverebbe.

Coltivare i pomodori in vaso manutenzione e irrigazione

Abbiamo lasciato le piantine senza bastone di bambù fino a quando sono cresciute belle dritte e fiere. Tenete presente che quando le abbiamo portate a casa erano piccine nella loro vaschetta ma già dopo un giorno nella terra concimata e nel vaso più grande sembravano rinate.

come coltivare i pomodori in vaso
il rinvaso delle piante di pomodoro

Per quanto riguarda l’irrigazione, le piante vengono bagnate mattina e sera senza abbondare nei periodi più caldi altrimenti solo la sera tardi senza mai bagnare le foglie e i frutti. Da evitare il ristagno di acqua nel sottovaso. Nei giorni più caldi si innaffiano una volta in più se proprio è necessario.

Essendo al 4° piano non abbiamo avuto problemi di parassiti e la crescita delle piante è stata rapida e perfetta e allo stesso tempo la loro fruttificazione a parte qualche bruco verde che poi si è trasformato in falena e che ha mangiato qualche foglia della pianta.

E’ stato un piacere vedere spuntare i primi pomodori ammirarne la maturazione e fare il primo raccolto!

coltivare i pomodori in vaso
i primi pomodori in vaso

I costi di un orto verticale coi pomodori in vaso

Per quello che riguarda i costi di un orto verticale devo dire che sono davvero banalissimi ma è davvero importante fare questi acquisti tra marzo e giugno perché i pomodori vanno trapiantati entro giugno!

Le piante di pomodoro vengono vendute in quantità da cinque o sei pezzi. Noi cinque piante le abbiamo pagate meno di tre euro. Per quanto riguarda i vasi da 13 litri in plastica e non terracotta abbiamo speso tra vaso e sottovaso sei euro a pezzo. La terra universale costa circa due euro per 10 litri quindi un vaso con tre piante di pomodori ci è costato meno di nove euro.

orto verticale manutenzione coltivare i pomodori in vaso

Come crescono i pomodori in vaso

Per prima cosa c’è da dire che la crescita in vaso non è certo come quella della messa a terra: le piante quindi rimangono più piccine e anche i pomodori leggermente più piccoli.

coltivare i pomodori in vaso quando crescono i pomodori

Dopo circa due settimane dal rinvaso la pianta è cresciuta molto e ha fatto i primi fiorellini gialli da cui poi sono nati i pomodori. La crescita del pomodoro è abbastanza rapida in termini di dimensioni ma per la maturazione ci vogliono circa tre settimane.

pomodori in vaso maturi
pomodori varietà Principe Borghese in fase di maturazione su pianta

I pomodori in vaso diventano maturi quando sono belli rossi e al tatto leggermente mollicci. Se sono rossi ma ancora molto duri si possono raccogliere ma poi vanno lasciati maturare ancora qualche giorno.

coltivare i pomodori in vaso

Le migliori qualità di pomodori da coltivare in vaso

Sinceramente parlando noi abbiamo provato a coltivare varie varietà per capire quali fossero le più idonee per la coltivazione sul balcone.

  • San Marzano
  • Cuore di Bue
  • Ciliegino
  • Datterino
  • Principe Borghese

Ed ecco cosa c’è da sapere su queste varietà pro e contro

San Marzano in vaso

I pomodori San Marzano sono quelli che eviteremo. Oltre ad essere molto ingombranti le loro piante, il problema del “culo nero” noto anche come marciume apicale è praticamente il problema principale. A metà della maturazione infatti questi pomodori cominciano ad avere il culo pieno di puntini neri che poi si trasformano in una macchia… e addio pomodoro.

Questo problema è molto comune per questa pianta che, è più particolare e difficile da coltivare anche nell’orto normale… quindi evitate questa varietà.

Cuore di Bue in vaso

I pomodori Cuore di Bue sono una varietà facile da gestire sul balcone ma ci mette molto tempo a crescere e maturare in quanto il pomodoro è più grande e una pianta, in vaso, ne produce pochi. Non ci sono controindicazioni ma vanno usati vasi grandi in quanto la pianta cresce molto in altezza e di radici.

Ciliegino in vaso

Il pomodoro Ciliegino, quello a pallina, è molto facile da coltivare in vaso. E’ molto robusta come pianta e i pomodori che produce sono davvero tanti. E’ una pianta che dà molte soddisfazioni in termini di crescita e produttività e non ci sono controindicazioni per chi vuole averla sul balcone. La pianta ha una buona crescita, circa un metro di altezza anche in vaso.

Datterino in vaso

Il pomodoro Datterino, come il Ciliegino, è molto facile da coltivare in vaso e ha una crescita davvero velocissima e una buona produttività. Anche in questo caso coltivarlo in vaso è facile e non ci sono controindicazioni. Come per il Ciliegino, la pianta cresce molto in altezza anche in vaso.

Principe Borghese in vaso

La varietà Principe Borghese è stata una scommessa. La piantina non ha bisogno di molte cure e la produttività è media ma i pomodori sono davvero buonissimi. Hanno la forma del Datterino solo con la puntina in fondo e non c’è il rischio di marciume apicale e la crescita della pianta è ridotta, in quanto rimane molto piccola rispetto alle altre. Sicuramente anche questa varietà merita molto se volete coltivare i pomodori in vaso!

Detto questo, onestamente, ci siamo trovati bene con tutte queste varietà eccetto i San Marzano che a parità di trattamento hanno dimostrato di non essere adatti a questo tipo di crescita.

Leggi anche: come coltivare le fragole in vaso

Coltivare i pomodori sul terrazzo ultimi consigli

pomodori in vaso occhio di bue

I pomodori non hanno bisogno di molta manutenzione. Serve luce, sole quanto basta e buona irrigazione soprattutto nei giorni più caldi. La comodità di averli in terrazzo è che possiamo prenderci cura di questa pianta ogni giorno senza dover andare nell’orto ma facendo pochi passi fino al terrazzo di casa!

Realizzare un orto verticale è davvero un’esperienza bellissima che fa felice tutta la famiglia proprio perché funziona!

La soddisfazione di vedere le piantine crescere, svilupparsi, fruttificare e raccogliere i pomodori maturi invece non ha prezzo e per l’anno prossimo abbiamo progetti in grande!

Nel mio caso ho fatto felice anche la piccoletta di casa che si è occupata personalmente del rinvaso ed è la responsabile dell’irrigazione di queste meravigliose piante e dei loro frutti!

L’anno prossimo proveremo anche la varietà fragolino, una varietà a cascata, che ci incuriosisce molto, per questo anno abbiamo dovuto rinunciare per mancanza di spazio!

Tags : orto sul balconepomodori
AtrendyExperience

The author AtrendyExperience

A Trendy Experience è il blogmag realizzato da Angelica e Sheila, blogger, webeditor, freelance appassionate di lettura e fotografia. La nostra Mission è quella di suggerire tanti consigli e novità di tendenza!

8 commenti

  1. Sia una mia amica che mia suocera stanno provando a far crescere delle piante nel loro orto. Io non ho assolutamente il pollice verde ma sicuramente passerò i consigli a loro.

  2. Un articolo che ho trovato davvero interessante. ottimo a saperlo. Per quest’anno ormai e’ tardi ma per il possimo lo faro’

  3. A me riesce solo di coltivare del prezzemolo e un po’ di insalatina, che è già qualcosa… i pomodori vengono tutti foglie e con pochi frutti, piccolini… 😐

  4. Trovo che sia un’ottima idea per chi abita in città e non ha modo di poter coltivare un orticello Per fortuna non ho di questi problemi

  5. ci abbiamo provato anche noi partendo da un pomodorino.. son cresciute belle fino a quando son usciti i fiori..poi ci hanno abbandonato 🙁
    Ci è andata meglio invece col basilico

  6. io sono fortunata perchè in montagna ho un piccolo orto e ora abbiamo appena acquistato una casetta con giardino e orto annesso….. pensa che ci sono delle pinte di pomdodori che coltiva la Mutti che hanno bisogno di pochissime cure, anhe questi potrebbero essere perfetti per coltivazioni casalinghe

Leave a Response